Google+

Pensavamo di aver vissuto per 18 anni nella California lombarda, invece doveva essere la Corea del Nord

febbraio 15, 2013 Luigi Amicone

Dei quasi vent’anni di Lombardia-California vogliono farci dimenticare tutto. Ma proprio tutto. Siete stati bene? Resettate ogni memoria e fate sparire le foto

Dei quasi vent’anni di Lombardia-California vogliono farci dimenticare tutto. Ma proprio tutto. Siete stati bene? Avete goduto di una qualità di amministrazione più che obamiana? Resettate ogni memoria e fate sparire le foto. Adesso l’interpretazione di 18 anni di bell’epoque dev’essere questa: associazione a delinquere. Le chiavi di lettura che ci propongono le narrazioni del “caso Formigoni” rasentano la follia. Una follìa lucida, però. Il 24-25 febbraio si vota. E la Lombardia è l’Ohio. Devono cercare di prenderla. In tutti i modi. È in palio il governo di Roma. E l’asse Bersani e Monti. Ci riusciranno?

In effetti, lo squadrone della morte per via mediatica-giudiziaria fa quello che è giusto fare: costruire mostri. Metti che il teorema gli crolli addosso in fase processuale? E chissenefrega. Intanto per adesso i mostri sono mostri. E vengon buoni alla campagna d’assalto al territorio che da quarant’anni resiste alla conquista dei lanzichenecchi in livrea.

D’altra parte, mica si può mettere alla gogna e inseguire con la bava alla bocca (come adesso fanno con Formigoni) un Governatore che i quarantamila lavoratori dell’Ilva li aveva sotto casa e lui, grande difensore dei lavoratori, nulla ha mai fatto sebbene sia nelle prerogative del Governatore legiferare e prendere provvedimenti in materia di lavoro, salute, ambiente.

D’altra parte, uno dei più grandi dilapidatori di sostanze pubbliche, rimane lì, intoccabile e incrollabile signorotto di Castel dell’Ovo, a godersi le macerie del grande “Rinascimento” che la grande e bella e progressista stampa nazionale ha cantato durante tutto il tempo che è durato il grande regno (1993-2010) dove il sole mai tramontò. E, a dire il vero, mai tramontò neppure la visione della spazzatura per le strade, il proliferare della criminalità organizzata,  la realtà mortifera di un territorio appestato da centinaia di discariche clandestine, una sanità ridotta a miliardi di rosso, debiti insolvibili, amministrazioni pubbliche che non hanno più i quattrini neanche per far marciare gli autobus, le autoambulanze, le sirene della polizia…

Insomma, s’è vista in Lombardia una milionesima parte di ciò che si è visto in Campania o all’Ilva di Taranto? Associazione a delinquere quassù. Rinascimento laggiù.

Oggi è diverso? Ma certo. A Napoli c’è il fiammeggiante Napoleone Luigino De Magistris, eroe di “rivoluzione civile”. Ed eccolo là, dopo che gli amici dell’antipolitica e dell’anticasta lo hanno celebrato come il Signore della Resurrezione di Napoli, a fare il sindaco-riempitore di navi che trasferiscono la spazzatura partenopea in Olanda. A far pagare alla collettività l’obolo dello smaltimento dei rifiuti più antieconomico che c’è al mondo. In Lombardia siamo colpevoli di avere gli inceneritori e un’amministrazione che ha funzionato bene per troppi anni. Associazione a delinquere.

Hanno messo gli Ingroia all’industria dell’antimafia. E i Saviano al ministero delle partecipazioni statali all’antiqualcosa. Però, avete mai visto procure e stampa scatenate contro le amministrazioni fallite dei compaesani di Saviano e Ingroia? Lo scatenamento mediatico di tutti i sensi della giustizia arriva quando le regioni passano al centrodestra. Ché, quando scoppia il sistema Siena-Mps, un bubbone grande come 23 miliardi, per favore, dice autorevolmente il Capo dello Stato, evitate di disturbare le indagini con il “cortocircuito mediatico-giudiziario”.

Hanno fatto dell’Italia una Cartagine seppellita sotto il sale delle comiche di Crozza e Benigni. Ma dove starebbe il male assoluto da sradicare? Starebbe nella regione in cui anche se qualcuno dovesse essere condannato per ruberie e Formigoni per vacanze a sbafo, l’amministrazione pubblica non soltanto non ha distratto i denari della collettività, ma ha costruito l’unico sistema di governo italiano che non è tecnicamente fallito, che resiste all’inverno della recessione, che è all’altezza di un civiltà che si chiama Europa.

Ma così è, se vi pare. Devono saltare addosso a Formigoni, farne bottino e cancellare dalla memoria popolare e dall’informazione corretta quella parte del Paese che, grazie a Formigoni, mentre l’altra affondava sotto i circhi Veltroni, le pochade Bassolino, la cortina di ferro&appalti blindati delle regioni rosse, conquistava eccellenza su eccellenza, andava in giro per il mondo come una nazione indipendente, costruiva infrastrutture e autostrade, faceva crescere i propri figli in scuole libere e qualificate, liberava le imprese da lacci  e lacciuoli.

Però adesso loro sono qui. Come le famose truppe tedesche alla vigilia dell’Anschluss dell’Austria. Pronti ad annettersi la Lombardia per portarsi via in neostatalismo e patrimoniali una società libera, aperta, industriosa. Ci riusciranno? Una bella scommessa. Intanto venite in Lombardia e godetevi una boccata di buon governo. E se Bobo Maroni vince, magari l’asse Bersani-Monti perde e si toglie l’Imu a tutti gli italiani.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

61 Commenti

  1. Alcofibras scrive:

    It’s the edge of the world
    And all of western civilization
    The sun may rise in the East
    At least it settles in the final location
    It’s understood that Hollywood
    sells Californication

  2. Poppi_Pippo scrive:

    @Federica Pittaluga
    Brava ma vagliela a spiegare hai vittimisti compulsivi di ciellini…..

    P.S
    «Formigoni dice di essere limpido? Si arrampica sugli specchi»

    indovinate chi l’ha detto: h.t.t.p://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/13_febbraio_15/formigoni-intercettazioni-carte-2114015182666.shtml

    • Dado scrive:

      Ma lei fa parte della Nomenklatura? O ha solo dei salami (non fette, salami interi) sugli occhi.
      Ma vada in giro per l’Italia a vedere: hanno costruito infrastrutture da sogno nelle quali le uniche ad aver guadagnato sono le cosche e nel malgoverno Lombardo dove non si ha i soldi per fare nulla paghiamo tutto. Che ci fa il Criminale condannato sempre in TV a tirarsela mentre in Lombardia basta essere indagati ( salvo poi essere sistematicamente assolti) per essere considerato alla sua pari? Un untore, Mazoni li chiamava monatti!

  3. Alcofibras scrive:

    In effetti AVETE VISSUTO IN CALIFORNIA:

    Crisi, California e Illinois: due Stati sull’orlo del crac Reale il rischio bancarotta
    Deficit alle stelle, conti non pagati e mancati versamenti ai fondi pensione. I due Stati sono sull’orlo del fallimento. Moody’s dà un giudizio negativo. L’ultima bancarotta degli Stati 170 anni fa: nel 1841

    fonte: http://www.ilgiornale.it/news/crisi-california-e-illinois-due-stati-sullorlo-crac-reale.html (mica il fatto quotidiano!)

    • luigi lupo scrive:

      E’ l’ennesima dimostrazione di un’articolo scritto solo con frasi fatte e senza un ragionamento logico. Amicone è il direttore, forse la redazione dovrebbe vedere se al proprio interno c’è qualche redattore che lo può sostituire.

    • Bruno scrive:

      Non risulta che la Lombardia sia in bancarotta.

  4. luigi lupo scrive:

    “E se Bobo Maroni vince, magari l’asse Bersani-Monti perde e si toglie l’Imu a tutti gli italiani.”

    Speriamo che Amicone venga ascoltato, lui è meglio di Berlusconi che vuole togliere l’Imu sulla prima casa, Amicone non si accontenta e vuole togliere l’Imu a tutti gli italiani.

    E pensare che non si è ricordato delle promesse di Maroni che vuole trattenere il 75 % delle tasse in Lombardia, per noi lombardi niente più bollo auto, addizionale irpef, ticket sanitari,e per le aziende via l’irap.

    A quando gnocca gratis per tutti?

  5. susanna scrive:

    assolutamente felice di vivere in Lombardia ma………..negate forse che le mafie sono (indicativo e non congiuntivo dopo un “che” perché affermo con certezza) anche qui???? Se lo fate siete ridicoli e bugiardi. Le mafie vanno dove c’è denaro e qui ce n’è stato e ce ne sarà, spero, sempre molto. Negate forse che tutto il movimento terra sia in mano loro? e guardate quanto si è costruito sopra e sotto Milano in questi ultimi anni……e perché mai i costi delle opere pubbliche lievitano a dismisura se non per far mangiare certi pescecani? e chi li paga questi aumenti che non avrebbero ragione di esistere, se non noi?
    e il vostro giornale sembra proprio avallare la corruzione quando in un altro articolo odierno criticate l’azione della magistratura contro le mazzette per le commesse militari ed invece osannate Hollande presidente francese che vola in India per fare affari: Bravi avete una morale simile ai partiti che sostenete. Complimenti.

    • Edo scrive:

      Eh, guarda sig. ra Susanna, ha proprio ragione. Mi permetto però di chiederLe: se suo marito o suo figlio lavorasse per la Finmeccanica o Eni e fosse licenziato perché l’azienda ha perso le commesse in quanto screditata da un’inchiesta del genere, sarebbe della stessa opinione?
      In secondo luogo, anche secondo me pagare mazzette è sbagliato, ma se nel mercato militare tutti nel mondo pagano mazzette per prendere le commesse, mi spiega perché noi dobbiamo essere gli unici che perdono le commesse, distruggono le proprie (eccellenti) aziende e mandano in fumo migliaia di posti di lavoro? Perché soltanto i nostri magistrati devono anteporre la legge agli interessi nazionali? Qui non si tratta di difendere la corruzione, qui non c’entra niente la morale, ma i posti di lavoro nelle nostre aziende.
      In terzo luogo, se la Lombardia è corrotta, viva la corruzione:
      http://www.ilgiornale.it/news/se-lombardia-corrottaallora-viva-corruzione.html

  6. pikassopablo scrive:

    e si e si e siiiii voglio morire padano di quella padania che non esiste ma che fa bene al cuore o meglio al kilo che ingrassa con la mostarda…senti Amicone, ma Maroni vuole prima la Lombardia o prima del prima vuole Varese? Che se lo vengono a sapere quelli di Como si incazzano un pochino, perchè prima di tutto ci deve essere Monza: prima Pavia, poi prima Mantova, e poi prima Monza con Como e per ultima prima Milano con Novara…cavolo…che c’entra Novara…prima Milano e dopo Novara! W Maroni W la lega neeeerddd ma soprattutto W il prima noi!!

  7. giuliano scrive:

    quando non esiste alcuna prova di corruzione, quando l’inchiesta invece di svolgersi in segreto viene pubblicizzata sui giornali allora vuol dire che la vittima è innocente e che il PM è un farabutto golpista al servizio della sinistra, la quale che ha nel cervello le cannabis da liberalizzaere, i nascituri da uccidere, i pederasti da far sposare e cerebrolesi da mandare a scrivere idiozie quali Alcofribas, Poppi_Pippo, Luigi Lupo e altri allucinati
    Provate a esporre una tesi che dimostri non vere quelle scritte dall’autore

    • Alcofibras scrive:

      che non esiste alcuna prova di corruzione deve dirlo un giudice, non il tuo giornaletto Tempi

      la vittima è innocente, colpevole è il reo

      i giornali hanno il diritto dovere di esercitare la cronaca e di pubblicare tutti gli atti non coperti da segreto

      farabutto lo rivolgi al tuo caro genitore, che non si preoccupò per tempo di impestare l’umanità con gentaglia par tuo

      • Arrivieri scrive:

        Il problema caro Alcolfibras è che i giornali pubblicano anche gli atti che dovrebbero essere coperti da segreto. E problema ancora più grave è il rapport esistente tra magistrati e giornalisti, che schifo.

        Lei è un pirla.

    • luigi lupo scrive:

      Due esempi di Amiconefesseria

      .1 – Non siamo messi come la California
      .2 – l’Imu non verrà tolta a tutti gli italiani.

      Ti sei dimenticato di dire che quelli di sinistra mangiano i bambini, quello che è preoccupante nel tuo scritto è che non dai segni di essere cerebroleso e questo, credimi, è molto molto grave.

    • Paolo scrive:

      Il personaggio in questione e’ stato rinviato a giduzio e gli elementi probatori in questo caso devono essere resi noti per permettere all’imputato di difendersi. Altro che segreto.

  8. karlocl scrive:

    il problema di questi articoli è proprio che Amicone è amicone di Formigoni. Che ne pensa di Danese ciellino puro che definisce bandito Simone? Io penso che la lezione di umiltà del papa, dovrebbe essere esemplare anche per alcuni politici cattolici, senza nessun moralismo e fariseismo, ma con la consapevolezza che un certo modello di cattolicesimo sociale, che identifica tutto con l’occupazione del potere e del compromesso, è fallito.

  9. Andrea scrive:

    La vera California si trova in Toscana!!!! Siena!!! Università indebitata e sull’orlo del fallimento, MPS se non siamo al fallimento poco ci manca, comune di Siena commissariato!!!!! Ottima gestione del bene pubblico da parte del PD (50 anni ininterrotti di amministrazioni di sinistra)!!! Vogliamo poi parlare della voragine della ASL di Massa Carrara? Ma figuriamoci qui siamo in California!

    • Alcofibras scrive:

      chi sbaglia paga, qualunque sia il suo partito e/o la sua confessione religiosa

      in passato ho votato pd ma dico che quelli del pd che hanno preso mazzette devono andare in galera
      adesso voterò monti, ma se si scopre che monti ha commesso reati deve essere processato e condannato

      per questo mi reputo immodestamente superiore a pdellini e ciellini, loro non ammetterebbero mai le colpe dei loro idoli, neppure davanti all’evidenza dei fatti

  10. Matteo scrive:

    Sanese: “Simone e Daccò sono due banditi”. Come la spiegate questa?

  11. Matteo scrive:

    E della fidanzata di Formigoni che ammette che il Celeste l’ha aiutata a comperare casa cosa dite?

    • Dado scrive:

      Se hanno sbagliato, dopo che saranno condannati, siano trattati come Vendola. Sempre in TV! Ma aprite gli occhi, se l’ideologia non ve li ha già bruciati.

      • giovanna scrive:

        E quelli che ripetutamente avevano calunniato il direttore Amicone di essersela svignata davanti alle disgrazie di Formigoni, manco una parolina di scuse?
        Un’altra cosa curiosa: nessuno dei coraggiosi ditini puntati da poltrona, irreprensibili e puri, difende Vendola o De Magistris ?
        Strano, proprio strano, ma magari in Lombardia vi troverete con altri Vendola e De Magistris e poi ne avremo da scrivere.

        • Alcofibras scrive:

          Vendola è un pessimo amministratore; De Magistris si sta dimostrando irrilevante; entrambi hanno più parlato che fatto

          così va bene?

          • giovanna scrive:

            Eh no, caro Alcofibras, troppo facile, per fare hanno fatto eccome, enormi voragini nei bilanci, denaro pubblico che da qualche parte sarà andato, se la Lombardia spendendo meno soldi non ha gli stessi ammanchi pesantissimi di Puglia e Campania!
            Comunque, accontentiamoci, qua c’è gente che non sarebbe disposta a dire manco la cosa leggera, un soffietto rispetto al temporale in atto, che hai detto tu.

  12. maio scrive:

    “La bella vita di Roberto Formigoni a spese dei contribuenti prevedeva, tra l’latro l’acquisto di creme per il viso, vacanze lussuose, pranzi e cene spesati (dai faccendieri Simone e Daccò). Sono i particolari emersi dalle carte dell’inchiesta della Procura di Milano sulla Fondazione Maugeri depositate nei giorni scorsi”.

    Chi lo dice?
    Repubblica? Noooo!
    L’ Unità? Noooo!
    LIBERO!!!

  13. Hughes scrive:

    Se Formigoni è a capo di una banda per delinquere lo vedremo solo dopo che si sarà svolto un regolare processo e sarà emessa una regolare sentenza di condanna. Fino a quel momento come ogni cittadino va considerato innocente. Questo dice la nostra Costituzione, con la quale si sciacquano continuamente la bocca i sinistrorsi ma di cui si dimenticano in campagna elettorale. Ricordiamoci poi che se avesse vinto la sinistra due anni fa oggi avremmo Penati e il sistema Sesto a governare la regione, quindi c’è poco da agitare bacchette moraliste. Ovviamente anche Penati è innocente fino a prova contraria, perciò lasciamo i processi ai giudici e occupiamoci di politica: noi siamo chiamati a votare per decidere non della colpevolezza di Formigoni ma se continuare ad avere i servizi migliori d’Italia (sempre perfettibili, per carità, ma non paragonabili a quelli di altre regioni) o se affidarci alla stessa banda statalista e demagogica della sinistra che non vede l’ora di toglierci libertà di scelta in sanità e libertà di educazione nella scuola, per affogare tutto nel calderone burocratico e centralizzato dello Stato. Non dimentichiamo poi ciò che è stato fatto da Vendola in Puglia in campo bioetico, con la caccia all’obiettore di coscienza e la promozione dell’aborto privato usa e getta della pillola RU486. Se non vogliamo questa deriva inutile votare Albertini, che non ha alcuna chance di vittoria, ma bisogna concentrare i voti su Maroni.

  14. Alberto scrive:

    Questo articolo mette i brividi: la Cartagine l’ha fatta chi predica la povertà e pratica l’arroganza.
    Carità e la speranza cristiana sono quanto di più lontano possa esserci da voi, caro Amicone.
    Solo rancore, odio, paragoni e incapacità di guardarsi dentro. Per quello forse avete avuto così tanto potere.

    Quando sarà il vostro turno di fronte all’Altissimo, risponderete ‘Perchè, e gli altri allora?’
    Visti da qui, parete adepti del Craxismo. Null’altro.

    • Edo scrive:

      Alberto, scusami, cosa c’entra il buon Dio con la pessima amministrazione della maggior parte delle regioni italiane e con la più che buona gestione formigoniana della Lombardia? Per certi magistrati la nuova Cartagine da distruggere sembra essere l’industria italiana, con buona pace dei lavoratori e delle nostre eccellenti aziende; anche questo cosa c’entra con il buon Dio, la carità e la speranza cristiane? Boh!

  15. maio scrive:

    Hughes che bravo!
    Tre righe spese ad esaltare il garantismo, poi ci fa sapere di avere già capito tutto su Penati e il sistema Sesto.
    Poi si ricorregge e assicura che, per carità, bisogna aspettare i processi.

    Poi il solito mantra sulla Lombardia, Regione più virtuosa grazie a Formigoni, dimenticando che la Lombardia lo era anche prima del furmiga e che altre regioni hanno quegli stessi livelli di efficienza, in rapporto alle risorse.

    Non può mancare il riferimento a Vendola che, tanto per ritornare al “senso delle istituzioni” così alto a destra, si è lasciato processare e assolvere senza mobilitare giornali e telegiornali.

    PS Vendola è stato votato 2 volte in Puglia, la seconda volta con più voti della prima e non risulta che abbia truccato le liste elettorali.
    Chissà se è più coerente con i princìpi fondanti del Cristianesimo la solidarietà di Vendola o l’ egoismo sociale di Maroni.

    • giovanna scrive:

      E chissà se a te, Maio, in vita tua è mai importato almeno per mezzo secondo dei principi fondanti del Cristianesimo.Sciacallo.

      • giovanna scrive:

        Scusa, Maio, per par condicio, qui è pieno di sciacalli con bava alla bocca, non sei certo l’unico.

  16. Djeesoo scrive:

    Castità / Povertà / Obbedienza
    Il gioco delle tre carte

    I paragoni sono la via per la Salvezza, vero? Il Signore avrà di certo un occhio di riguardo per voi.

    • Giovanna scrive:

      come volevasi dimostrare

      • Djesoo scrive:

        Da un cristiano vero: prego tanto anche per le malefatte di voi ciellini.
        Il paese cambierà quando sia i vendoliani sia i puttanieri che avete votato finora (meglio che gay, va da sè) ammetteranno (per una volta) di aver sbagliato. Invece no. Sempre colpa degli altri.
        A me lo hanno insegnato all’asilo, a non nascondermi per gli errori che ho fatto.

        Voi andate avanti così. E poi sarà colpa dei buddisti.

        • ftax scrive:

          Quali puttanieri? Quelli che NON hanno affossato la Lombardia, a differenza di altre regioni come quella di Bassolino?
          A me sembra che il primo fariseo sia proprio tu…

          • Djesoo scrive:

            Lei signor ftax conferma le mie teorie, incolpando come al solito altri.
            Puttanieri divorziati ndranghetisti razzisti e ladroni (condannati in primo grado, accusati o prescritti è uguale) vanno benissimo, basta che il carrozzone (che stava bene anche 20 anni fa) vada avanti senza toccarci i conti correnti vero?
            I valori veri ormai sono questi che dice lei: chiudere gli occhi, basta che non tocchino la famiglia.

            Serenità e pace dal vostro amato fariseo. E non c’è bisogno di scomodare il Papa (Gmtubini). L’hanno già fatto dimettere.

            • ftax scrive:

              Non credo sig. Djesoo che lei abbia delle teorie.
              Quello che sento da lei è la solita minestra manettara che viene servita da sempre ad opera di chi detiene potere e vuole eliminare chi gli da fastidio.
              E poi gli utili idioti si accodano.
              Quelli che parlano di dimissioni imposte al Papa, tanto per capirci…

        • gmtubini scrive:

          Buon per te che sei un cristiano vero. Manco il papa si proclama tale.

  17. maio scrive:

    Hai smesso di dire “triste”, adesso dici “sciacallo”.
    Non mi pare che il livello sia cresciuto. Argomentazioni sempre zero.
    Sei sul forum giusto.
    PS Ma lo sai che significa par condicio?

    • ftax scrive:

      Sì, par condicio!
      Per la par condicio, cominciamo a indagare a fondo sulla bella vita di Dalema, Bassolino, Errani, Orlando, Vendola, Di Pietro, De Magistris, Ingroia, Ilda la rossa & compagni di merende.
      Chissà che viene fuori…

    • Giovanna scrive:

      Eh no, maio, non lo so, come mi pare anche tu in passato mi abbia rinfacciato, sono una casalinga, volevo solo dare dello sciacallo a tutti gli sciacalli, non solo a te, fattelo spiegare.
      Poi, di certo in confronto a certi sciacalli con la bava alla bocca non ho argomenti e non voglio averli del vostro genere.Non mi interessa gettare fango sull’avversario politico, ma contrastarlo sul piano della posizione ideale e dei risultati,come correttamente fa Tempi.
      Forza Formigoni, undici volte assolto, sarai assolto anche questa volta, e il fango rimbalzerà sugli sciacalli.
      (constatare una posizione umana da sciacallo, tristissima peraltro, è un fior fiore di argomentazione)
      Poi ti rispondo anche sulla tua intelligente risposta a Ftax: ma se la Campania è messa malissimissimo e i magistrati si concentrano a spiare in Lombardia, a te, come cittadino questo sta bene? Poi, sono per primi i magistrati ad ammettere la loro volontà politica, vedi anche le chiarissime dichiarazioni di Bruti ! Trovi corretto che la magistratura sia concentrata su un unico obiettivo di regione virtuosa e non ipotizzi nemmeno lontanamente un malaffare in regioni viziosissime? Se la spesa sanitaria pro capite in Campania è dieci, cento, non so quante volte maggiore che in Lombardia, che sembra sui giornali diventata un letamaio, ma come mai manco mezza indaginina in regioni che dai dati di spesa affogano nei liquami mille volte di più?
      Comunque alla fine, perdo solo tempo, a gente come te gli frega solo di gettare discredito per affermare la propria ideologia, non gliene importa niente né del benessere del popolo, né dei principi cristiani che hai sempre in bocca sfacciatamente, nè delle famiglie che faticano, nè dei numeri che cantano.
      Sciacallo.

  18. maio scrive:

    Ehi Ftax, i nomi te li hanno dati in portineria?
    Nei Paesi civili i nomi li deve fare la Magistratura, non i pettegoli che credono che, dato che loro sono meschini, lo siano per forza anche gli altri.

    • ftax scrive:

      Ma nei paesi civili anche la Magistratura è sottoposta alla legge e al giudizio.
      Non è una casta intoccabile che può fare il bello e cattivo tempo senza rendere conto a nessuno, se non ai propri compagni di merende.
      I pettegoli, guarda caso, sono proprio quei magistrati che lasciano filtrare notizie riservate e non fanno niente per impedirlo…

  19. Enrico scrive:

    Eppure a me sembra sempre più strano leggere qui certi commenti scritti dagli ottimati e falsi moralisti.
    Persone così “intelligenti” e rette (e dritte) che perdono il loro prezioso tempo a sputare su Formigoni Amicone ecc.
    Trooooppo strano

  20. Francesco scrive:

    A proposito di sciacalli Salvini e la lega sparrano a zero contro Formigoni .” Uomo del passato….” Ma tempi non si capisce xché non da la notizia possiamo cambiare nome e chiamarla Pravda.
    La lega é statalista ma ci fate credere il contrario e chi continua la direzione di Formigoni é Albertini non Maroni.
    Formigoni ha indubbiamente guidato bene la Lombardia ma qs non vuol dire che certi comportamenti non devono essere verificati.
    Formigoni non é CL e non fate i manichei chi vota CDx é un bravo cattolico e gli altri se va bene sono 5 colonne che lavorano x il nemico.

    • giovanna scrive:

      Indubbiamente, in quanto a pettegolezzi, ad Albertini non ha niente da insegnare nessuno.
      Davvero la sua lettera ad Amicone è stata di una bassezza umana unica.
      Si parla di politica, risponde attaccando la persona.
      Infimo, veramente infimo.

  21. maio scrive:

    Caro Ftax, che la Magistratura Italiana sia una Casta intoccabile, è per l’ appunto, qualcosa che senti dire in portineria o nei bar.
    Chi ha un mínimo di cultura, sa che la Magistratura applica le leggi che il Potere legislativo (il Parlamento) legifera.
    Quando il Parlamento ha declassificato il falso in bilancio, per salvare qualcuno da un paio di processi, nessun Magistrato ha più mosso un dito, però finchè corrompere o rubare sarà reato, ciascun Magistrato dovrà perseguirli.

    Se le leggi non ci piacciono, prendiamocela con chi le ha fatte, non con chi le applica.
    Se poi guardi le sentenze, anche recenti, vedi che le decisioni della Magistratura sono sembrate fare comodo a volte da una parte, a volte dal’ altra (ti ricordo che, per non disturbare la campagna elettorale del berlusca, almeno 3 suoi processi sono stati posticipati a dopo le elezioni).
    In un Paese civile, le leggi possono essere cambiate, ma, finchè ci sono, vanno applicate.

    • giovanna scrive:

      “Un disagio espresso al CONGRESSO dal capo del pool di Milano, Edmondo Bruti Liberati: «Basta con il protagonismo di certi magistrati che si propongono come tutori del Vero e del Giusto magari con qualche strappo alle regole processuali e alle garanzie, si intende a fin di Bene»”.
      Bruti Liberati forse parlava al bar, e anche tutti i magistrati, tra cui Ingroia, che hanno ammesso esplicitamente di avere tutte le intenzioni di fare politica con le sentenze e tutti gli intoccabili che pur avvendo toppato alla grande sulla pelle delle persone, per esempio De Magistris, si ritrovano al bar con Maio a parlare di quanto sia assurdo parlare di una casta intoccabile dei magistrati.
      Scusa maio, ma dai l’impressione di una malafede incredibile: sono cose che sai benissimo e nonostante tutto fai il finto tonto.

    • ftax scrive:

      Caro Maio, chi ha un minimo di cultura non si nasconde dietro a un dito come fai tu, ma osserva e giudica tutti i fattori della realtà.
      Chi ha un minimo di cultura sa che la Magistratura è l’unica categoria di lavoratori (dello Stato!) che risponde solo a se stessa. Chi controlla i controllori?
      E abbiamo sperimentato a che cosa porti questa autoreferenzialità:
      – il magistrato che sbaglia (e sbagliare in questo caso significa distruggere una vita) viene quasi sempre al massimo trasferito e la sua carriera comunque avanza in modo automatico;
      – il referendum sulla responsabilità civile del magistrato, passato a larga maggioranza popolare, è stato semplicemente disatteso da una classe politica sotto evidente ricatto.
      In un Paese civile le leggi possono essere cambiate, ma in Italia no.
      Perchè quelle che non piacciono vengono interpretate dal magistrato di turno.
      O altrimenti impugnate dai Tar e/o cassate dalla Corte Costituzionale (sempre magistrati…).
      In un Paese civile (e democratico) non è la Magistratura che governa, ma il Popolo.

  22. maio scrive:

    Caro Ftax, qualsiasi malefatta possa aver commesso un Magistrato (fallibile come chiunque altro) o l’ ha fatto comunque nel’ ambito delle sue prerogative, e allora se occorre si cambi la legge, oppure andando oltre, ed allora il CSM ha più volte sconfessato l’ operato di chi ha sbagliato.
    Dato che, a differenza di altri (e altre) frequentatori di questo forum, mi sembri in grado di capire una sottigliezza di ragionamento, ti invito a considerare cosa succederebbe se il Giudice potesse essere messo , dopo una sentenza, sotto accusa.
    Essendo, come dicevo, anche Magistrati e Giudici esseri umani, è, purtroppo MOLTO probabile che darebbero preventivamente ragione a chi potrebbe, poi, dare più fastidio, ovvero il più potente e ricco tra i contendenti.
    Così, penso si debba scegliere il male minore, ovvero che il Giudice giudichi soltanto in base all’ opinione che si è fatto riguardo alle leggi vigenti.

    Prevengo quello che potresti aggiungere: Si, ci sono le leggi, però c’ è anche la discrezionalità del Magistrato. Infatti non piace nemmeno a me chi si lascia andare ad esternazioni che potrebbero lasciare dubbi sulla sua obiettività.
    Infatti, non mi piace Ingroia che non mi da garanzie di terzietà, così come non mi piaceva Nitto Palma che è passato direttamente dalla Magistratura, a fare il Ministro della Giustizia nel Governo Berlusconi.
    Però, chi critica Ingroia, chissà perché di Nitto Palma si è dimenticato.

    • giovanna scrive:

      Ah, se è per la sottigliezza di ragionamento…non c’è dubbio, sei sottilissimo….io sono molto più grossolana….

      “Un disagio espresso al CONGRESSO dal capo del pool di Milano, Edmondo Bruti Liberati: «Basta con il protagonismo di certi magistrati che si propongono come tutori del Vero e del Giusto magari con qualche strappo alle regole processuali e alle garanzie, si intende a fin di Bene»”.
      Ma com’è grossolano ‘sto giudice…

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana