Google+

«Pellegrini, tornate a Betlemme per Natale»: appello e richiesta di aiuto dalla Terra santa

dicembre 21, 2012 Leone Grotti

L’appello di fra Stephane Milovitch, guardiano della Basilica della Natività: «La nostra comunità cristiana ha bisogno di voi».

«Pellegrini, tornate a Betlemme per Natale». Queste parole pronunciate da fra Stephane Milovitch, guardiano della Basilica della Natività dell’Ordine dei frati minori, sono insieme un invito e una richiesta di aiuto. Dopo le operazioni militari avvenute lo scorso mese tra Israele e Gaza, infatti, il numero dei turisti e dei pellegrini che si è recato a Betlemme ha subito un calo drastico.

CALO DI PELLEGRINI. «L’affluenza dei gruppi di pellegrini è crollata nella settimana successiva ai fatti di novembre» spiega fra Stephane a Fides. «Gran parte delle prenotazioni nelle settimane successive sono state disdette. Ma ora la gente ricomincia a venire. Natale segna una ripartenza. Gli operatori ci segnalano che l’afflusso si intensificherà nei prossimi giorni. Invito però personalmente anche coloro che ancora avessero qualche preoccupazione a vincere ogni indugio: qui ora tutto è tranquillo».

AIUTO ALLA COMUNITÀ CRISTIANA. L’appello non è fatto solo per esigenze economiche legate al mantenimento della Basilica, ma anche per tutti i cristiani di Betlemme: «Abbiamo bisogno dei pellegrini, bisogna sostenere la comunità cristiana locale con la presenza e testimonianza dei pellegrini che vengono da fuori. Tutti saranno accolti con letizia».

NATALE A BETLEMME. Gli scontri a fuoco tra Israele e Gaza non hanno impedito alla città dove è nato Gesù di preparare anche quest’anno la festività del Natale. Scrive Fides: «Le celebrazioni saranno presiedute da Sua Beatitudine Fuad Twal, Patriarca latino di Gerusalemme, che arriverà a Betlemme il 24 dicembre. Dopo l’ingresso in Basilica – dove verranno celebrati i Primi Vespri di Natale – il Patriarca guiderà la processione in grotta, incensando il luogo della nascita di Gesù, il Presepio e l’Altare dei Magi per poi passare per le grotte sotterranee di San Giuseppe, dei Santi Innocenti e risalire a Santa Caterina. Di seguito verrà servita la cena, a cui è invitato anche il Presidente dell’Autorità palestinese Abu Mazen. Dopo cena, ci sarà l’ufficio delle Letture e poi la messa di mezzanotte, a cui partecipano oltre al Presidente Mazen anche il sindaco donna di Betlemme Vera Baboun e altre autorità politiche, insieme ai consoli di Italia, Francia, Spagna e Belgio». Dopo la Messa, a cui potranno partecipare in Basilica circa 1500 fedeli, la statuetta del Bambinello verrà portata in processione nella grotta della Natività, dove rimarrà fino al 6 gennaio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi