Google+

Pavese: «Un uomo che non ha mai chiuso il cuore di fronte alle domande di senso»

agosto 27, 2012 Daniele Ciacci

Nel giorno del 62esimo anniversario del suo suicidio, Gianfranco Lauretano – poeta e scrittore – ricorda la grandezza di uno dei più importanti autori della letteratura italiana contemporanea.

Il 27 agosto 1950 il corpo di Cesare Pavese viene trovato riverso sul letto di un albergo, a Torino. Aveva ingerito una dose massiccia di sonniferi, che gli bloccarono cuore e respirazione. Non c’era nulla da fare. E il più era già stato fatto, qualche mese prima, quando la giuria del premio Strega gli conferì la vittoria per La bella estate. A più di sessant’anni dalla morte del grande scrittore di Santo Stefano Belbo, Gianfranco Lauretano, poeta ed autore di un saggio dal titolo La traccia di Cesare Pavese (Bur, 2008, 248 pp., 10 euro), traccia le coordinate di una delle maggiori personalità della letteratura del Novecento.

Dove sta la grandezza di Cesare Pavese?
Nel non aver mai chiuso il cuore alle domande che lo coinvolgono. Le grandi domande sull’esistenza a cui ha provato a rispondere fino alla tragica morte. Purtroppo, Pavese non ha incontrato nessuno che gli facesse compagnia nella ricerca. O meglio, non è stato costante nel seguirlo. Parlo di padre Baravalle, che nel romanzo La casa in collina ha il nome “parlante” di padre Felice, che l’aveva anche confessato e comunicato. Spesso, si vedevano a Torino, sotto la casa editrice Einaudi dove lo scrittore lavorava. Poi, una serie di eventi e difficili condizioni psicologiche, insieme a incontri nell’ambiente culturale piemontese, astioso verso la religione, non l’hanno aiutato a superare la crisi e a confermarsi nella risposta intravista.

E, di conseguenza, questa solitudine lo ha spinto al suicido…
Neanche il successo letterario gli bastava più. Nello stesso anno della morte – il 1950 –l’autore si conferma ai massimi livelli della letteratura italiana a lui contemporanea vincendo il premio Strega. Eppure, nemmeno il più grande riconoscimento stilistico, al quale aspirava da sempre, è riuscito a placare la sete del suo cuore. Un premio non esaurisce la vita, non la salva. Le sue esigenze erano strettamente legate a un’originale richiesta di radici, di provenienza, di storia. Il romanzo in cui è meglio trattata questa sfumatura è La luna e i falò, ambientato a Santo Stefano Belbo, paese natale di Pavese. Questa ricerca di identità gli deriva dalla tradizione letteraria americana, di cui il piemontese fu un altissimo studioso. Tra gli altri, tradusse il Moby Dick di Herman Melville.

Meno conosciuta, ma pur sempre importante, è l’opera in versi di Pavese.
Anche la sua poesia ha connotati vicini alla lirica americana. È atipica: narrativa, paratattica, con grandi spazi e ampli orizzonti. La prima opera che Pavese editò fu proprio Lavorare stanca, l’unica pubblica in vita. Da cui i famosi versi di Lo steddazzu: «Non c’è cosa più amara che l’alba di un giorno / in cui nulla accadrà»; o Mari del Sud, una poesia che racconta l’ascesa a un monte insieme a un cugino-guida, al modo di Dante e Virgilio. È postuma, invece, Verrà la morte e avrà i tuoi occhi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi