Google+

Pasqua di sangue in Nigeria

aprile 11, 2012 Leone Grotti

Non hanno pace i nigeriani del Nord: durante le festività pasquali un’autobomba è esplosa a Kaduna vicino a due chiese, uccidendo almeno 40 persone, un’altra a Jos. Oggi, a Kano, la più grande città del nord, l’esercito ha disinnescato un ordigno individuato in un’autovettura parcheggiata in pieno centro.

È stata una Pasqua di sangue quella passata dai nigeriani che abitano nel Nord del paese. La festa cristiana è stata funestata da esplosioni che hanno causato la morte di oltre 50 persone, dopo che a Natale 44 persone sono rimaste uccise in seguito ad attentati commessi dalla setta integralista islamica di Boko Haram, che si crede legata ad Al Qaeda.

Nonostante gli estremisti non abbiano ancora rivendicato gli attacchi, la polizia nigeriana è convinta che l’autobomba esplosa domenica mattina a Kaduna al centro di un incrocio, vicino a due chiese che stavano celebrando la Pasqua, sia un attentato organizzato da Boko Haram. L’ultimo bilancio parla di 40 morti ma ci sarebbero almeno un’altra decina di feriti in condizioni gravissime. La versione ufficiale della dinamica dell’attentato non è stata ancora resa nota ma dovrebbe essersi svolto in questo modo: un kamikaze ha cercato di portare la sua auto imbottita di esplosivo all’ingresso di una chiesa ma, fermato a un posto di blocco, è tornato indietro ed è saltato in aria vicino a un altro edificio religioso, praticamente in mezzo a una miriade di moto-taxi parcheggiati in attesa dei fedeli che stavano ancora partecipando alla Messa pasquale. Altre vetture si sono incendiate e sono andate distrutte, facendo pensare alla presenza di una seconda autobomba.

Gli islamisti di Boko Haram, che significa «l’educazione occidentale è peccato», avevano promesso di compiere attentati durante la festa cristiana e insistono da mesi che «il cristianesimo deve essere sradicato dal Nord del paese», a maggioranza musulmana, dove deve essere instaurata la Sharia. Sempre a Pasqua un attentato si è consumato anche nella città di Jos, già colpita a Natale, dove non ci sono state vittime oltre a una decina di feriti.

Oggi, a Kano, la più grande città del nord, l’esercito ha disinnescato un ordigno individuato in un’autovettura parcheggiata in pieno centro. La metropoli era stata teatro lo scorso 20 gennaio di una serie di attacchi che avevano provocato 185 morti.

Il primo presidente cristiano nella storia della Nigeria, Goodluck Jonathan, non riesce a fermare l’ondata di violenza che ha causato la morte di oltre 400 persone, soprattutto cristiani, dall’inizio dell’anno. Il presidente ha più volte denunciato la presenza di infiltrati dei terroristi all’interno della polizia e anche del governo. A fine marzo, le trattative aperte dal governo con Boko Haram sono naufragate.
twitter: @LeoneGrotti

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana