Google+

Parma, è morto Paolo Onofri, papà del piccolo Tommy

gennaio 15, 2014 Chiara Rizzo

Era in coma dal 2008, dopo un violento attacco di cuore. Il figlio di appena 18 mesi era stato sequestrato la notte del 2 marzo poi barbaramente ucciso.

Si è spento durante la notte, nella clinica dov’era ricoverato dal 2008, Paolo Onofri, il papà del piccolo Tommaso che era stato barbaramente rapito e ucciso a Casalbarancolo (Pr) il 2 marzo 2006. Onofri, dalle prime ore dopo il delitto era stato anche schiacciato dall’onta del sospetto mediatico e giudiziario, poi scagionato pienamente solo un mese dopo, il 1 aprile, quando venne arrestato un muratore di origine siciliana, Mario Alessi, la compagna di questi Antonella Conserva e il pluripregiudicato Salvatore Raimondi. Alessi e Raimondi sono stati condannati in via definitiva dal 2010, il primo all’ergastolo, il secondo – autore materiale del delitto – a 20 anni (perché sottoposto al rito abbreviato): l’ultima condanna definitiva, a 24 anni per la partecipazione al rapimento del bambino, è stata quella data a Conserva, nel 2012.

I FATTI. I tre si erano introdotti la notte del 2 marzo 2006 in casa Onofri, avevano legato tutti i membri della famiglia, avevano sequestrato il bimbo più piccolo di appena 18 mesi. L’obiettivo era chiedere un riscatto, Conserva avrebbe dovuto essere la custode del bambino: invece Tommy fu barbaramente ucciso a colpi di badile sul greto di un fiume, appena mezz’ora dopo il rapimento. Raimondi e Alessi si sono sempre accusati reciprocamente: la Cassazione ha condannato Alessi per l’omicidio ma ha accertato che non ne è estreneo nemmeno Raimondi. Nella fase iniziale delle indagini, però i sospetti si erano inizialmente addensati sul papà di Onofri, non solo poi rivelatosi estraneo ma vittima del trio.

ONOFRI IN COMA DA ANNI. A tutti i processi ha sempre potuto partecipare solo la mamma di Tommaso, Paola: l’11 agosto 2008, mentre si trovava in vacanza in Trentino con la moglie e il figlio più grande, Paolo Onofri è stato colpito da un attacco cardiaco violento, che da allora lo aveva lasciato privo di conoscenza. Onofri ha vissuto dal 2008 in una clinica vicino a Casalbarancolo, nel parmense.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana