Google+

Parigi accusa Scientology di «associazione a delinquere con finalità di truffa»

febbraio 3, 2012 Daniele Ciacci

La Corte d’appello di Parigi ha condannato due sedi storiche della setta a un pagamento totale di 600 mila euro per «associazione a delinquere con finalità di truffa». Quattro membri del ramo francese sono stati condannati a due anni di arresto con condizionale che varia dai 10 ai 30 mila euro. Per Scientology si tratta di «errore giudiziario» e i seguaci gridano allo scandalo.

«Noi valorizziamo gli artisti come Tom Cruise e John Travolta». Così inizia il reclutamento nelle schiere di Scientology degli aspiranti creativi francesi. I celebri personaggi di Scientology erano usati come specchietti per le allodole. I nuovi adepti, sperando di raggiungere i traguardi dei propri beniamini, s’inserivano in un ciclo di vitamine, saune, test sulla personalità. Infine, l'”elettrometro” valutava la capacità “mentale” del soggetto. Sempre troppo scarsa. Iniziava così un altro ciclo di interventi volti a rendere il futuro artista un genio. Senza risultati.

Questa è la storia di alcune persone coinvolte nello scandalo francese di Scientology. La Corte d’appello di Parigi ha condannato due sedi storiche della setta a un pagamento totale di 600 mila euro per «associazione a delinquere con finalità di truffa». Quattro membri del ramo francese sono stati condannati a due anni di arresto con condizionale che varia dai 10 ai 30 mila euro. Non è tardata la risposta della setta: è un «errore giudiziario» che mina la libertà religiosa garantita dal 1905. I seguaci gridano allo scandalo.

Ma le schermaglie tra Parigi e Scientology non hanno radici recenti. È il 1998: cinque francesi denunciano la setta per estorsione di denaro. Il procedimento, bloccatosi dopo 8 anni, si è riaperto nel 2009 quando Scientology ha chiesto alla Corte d’appello 1 milione di euro di danni, senza risultato. La decisione della corte d’appello di ieri, invece, potrebbe aprire la strada verso la dissoluzione definitiva della setta in Francia. Qui, il culto di Ron Hubbard conta 45 mila adepti. E tutti hanno superato il test dell’elettrometro.
twitter: @DanieleCiacci

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. AffariPubbliciMilano scrive:

    DICHIARAZIONE DELLA CHIESA DI SCIENTOLOGY

    La sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Parigi contro la Chiesa di Scientology e i suoi fedeli è un errore giudiziario e una flagrante violazione del diritto alla libertà di religione.

    Sin dal suo inizio, il procedimento celebrato davanti alla Corte d’Appello è stato caratterizzato da arbitrari e giudizi che non trovano riscontro nella legge e nei fatti e violano le libertà fondamentali degli Scientologist e i diritti sanciti dalla Costituzione. Il processo si è svolto in un clima che ha impedito un giudizio sereno e imparziale tanto che, nel novembre 2011, gli avvocati della difesa hanno abbandonato l’aula per protesta, rifiutandosi per motivi di integrità di partecipare alle udienze che erano degenerate in una farsa.

    Questo procedimento è stato usato come cavallo di battaglia da alcuni estremisti. Nel 2006, il Procuratore incaricato di questo caso lo aveva archiviato in quanto non supportato da fatti, e questo dopo otto anni di indagini durante i quali non era emerso alcun reato da parte della chiesa. Lo stesso caso è stato resuscitato da un nuovo Procuratore a causa di forti pressioni politiche da parte di estremisti anti-religiosi all’interno del governo francese. Quella pressione è continuata senza restrizione alcuna durante i processi di primo grado e di appello. In tempi recenti si è manifestata sotto forma di un’oltraggiosa circolare del Ministro della Giustizia con la quale veniva esercitata un’inammissibile pressione direttamente sulla Corte d’Appello affinché emettesse una sentenza di condanna.

    La Chiesa ha portato all’attenzione delle Nazioni Unite le prove di questo errore giudiziario sottoforma di una denuncia presentata al Rappresentante per l’Indipendenza del Sistema Giudiziario. La denuncia è tuttora pendente.

    La Chiesa ricorrerà in Cassazione per sollevare le questioni legali e costituzionali che sono state ignorate dalla Corte d’Appello francese, in violazione del codici di procedura. La Chiesa di Scientology auspica che tali gravi vizi di procedura verranno presi in considerazione e corretti dalla Corte di Cassazione. Se necessario, la Chiesa farà ricorso anche alla Corte Europea per i Diritti Umani, dove le Chiese di Scientology hanno già vinto due casi, con sentenze che unanimemente confermano i diritti dei suoi fedeli (Chiesa di Scientology di Mosca vs. Russia nel 2007 e Kimlya vs, Russia nel 2009).

    La Chiesa di Scientology continua la sua espansione in Francia e nel mondo. Nelle ultime due settimane sono state inaugurate le sedi rinnovate ed ampliate delle chiese di Amburgo, Germania, e di Sacramento, capitale della California, mentre un’altra dozzina lo saranno presto.

    Per maggiori informazioni, visitate il sito: http://www.scientology.it

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana