Google+

«Papà, dovrai mantenermi per i prossimi 20 anni». A New York la campagna shock contro i genitori teenager

marzo 11, 2013 Paola D'Antuono

Alle fermate degli autobus della Grande Mela sono comparsi alcuni cartelloni contro le gravidanze adolescenziali. Infuriata persino la lobby abortista Planned Parenthood

A New York da qualche giorno ci sono in giro cartelloni che mostrano bambini che piangono alla fermata degli autobus. La pubblicità di cui questi riccioluti bimbi sono involontari testimonial non è la reclame di una tisana al finocchietto per dormire meglio ma il risultato di una campagna shock contro le gravidanze adolescenziali promossa dal Dipartimento di servizi sociali della Grande Mela.

CAMPAGNA SHOCK. Ad accompagnare i visi imbronciati dei piccoli alcune frasi che hanno fatto infuriare milioni di cittadini: «Papà, dovrai pagare per mantenermi per i prossimi vent’anni». «Rischio due volte di più rispetto agli altri bambini di non prendere il diploma perché mi hai avuto quando eri una teenager». E ancora «Mamma, detto con onestà… Ci sono buone possibilità che lui ti molli. Che ne sarà di me? Il 99 per cento delle coppie teenager si lasciano». Queste sono solo alcune delle frasi comparse in questi giorni per le vie di New York per disincentivare le gravidanze adolescenziali negli Stati Uniti. Frasi che sono costate quattrocentomila dollari all’amministrazione del sindaco Bloomberg e che ha fatto infuriare i cittadini, le associazioni religiose e persino la lobby abortista Planned Parenthood che ha emesso un duro comunicato stampa per condannare la campagna che «crea ostilità nei confronti degli adolescenti che aspettano un bambino o che l’hanno avuto».

LOBBY ABORTISTA E GIUSTIFICAZIONI. Planned Parenthood avrebbe preferito che quei soldi fossero spesi meglio, magari per una campagna sull’educazione sessuale degli adolescenti e ha sottolineato come la scelta di una pubblicità di questo tipo arrivi nel momento sbagliato per la città «visto che il fenomeno delle gravidanze adolescenziali ha subito un calo del ventisette per cento negli ultimi anni nella sola città di New York». Molti i commenti duri anche da parte di madri teenager e figli di madri adolescenti: «Mia madre mi ha avuta quando aveva solo diciassette anni e io sono orgogliosissima di come abbiamo affrontato la cosa insieme».  Dopo il polverone sollevato in seguito ai cartelloni l’amministrazione di New York ha rilasciato una dichiarazione che ha il sapore della giustificazione: «Non vogliamo certo dire alle persone come devono vivere, vogliamo solo spingere i giovani a essere più responsabili».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Sebastiano Filardi scrive:

    che schifo, che pochezza umana….

  2. Poppi_Pippo scrive:

    e sono pure ottimisti, in italia minimo minimo è fino hai 24/25 anni …

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana