Google+

Il “Pane in attesa” arriva a Milano

maggio 23, 2015 Elisabetta Longo

Comprare un panino in più per regalarlo a chi ne ha bisogno. Per iniziativa di un consigliere di zona e con la collaborazione dei panificatori, l’idea arriva nel capoluogo lombardo

pane in attesa2Chi ne ha bisogno? La prima fortunata iniziativa di “Pane in attesa” è cominciata qualche mese fa a Treviso (a destra vedete la locandina), con grande adesione dei panificatori della città e dei cittadini, che si sono recati dal proprio panettiere di fiducia, acquistando qualcosa in più rispetto alla razione familiare giornaliera. Silvia Sardone, milanese e consigliera di Zona 2 per Forza Italia, guardando la situazione del suo quartiere, ha pensato di proporre una cosa simile anche nella sua città. «Milano è divisa in zone, ognuna ha la sua propria fotografia sociale. La Zona 2 è piuttosto periferica, ha dei confini molto ampi. Va da viale Monza a viale Zara, comprende il quartiere Greco e Gorla, c’è un’alta percentuale di persone bisognose, italiane e straniere. C’è anche la presenza, in viale Monza, di Pane quotidiano, l’organizzazione che distribuisce pasti base a chi ne ha bisogno. Il numero di persone in fila è sempre più numeroso ogni giorno, quindi ho pensato, innanzi tutto da residente, che servisse un’altra iniziativa che fosse utile. Così qualche mese fa ho proposto il “Pane in attesa”».

DALLE LAMENTELE ALLE IDEE. L’idea di Sardone è finita nel flusso delle tantissime cose che ogni Consiglio di Zona deve approvare, ma finalmente, ai primi giorni di maggio, gli altri consiglieri hanno accolto favorevolmente l’iniziativa. «Ora la parola passa al Comune, che dovrà occuparsi di realizzare locandine, o segnalare i panettieri che decideranno di aderire l’iniziativa. Quello che ci ha fatto piacere è stato lo slancio immediato dei panificatori milanesi». Poco dopo, infatti, l’Associazione Panificatori Milanesi si è detta entusiasta di partecipare, proponendo anche qualcosa in più: «Mi hanno detto che avrebbero proposto ai loro associati di devolvere l’invenduto giornaliero a chi si sarebbe recato nel punto vendita a richiederlo. È sorto così un doppio scambio di solidarietà. Sia quello dei cittadini, che potranno comprare un panino per gli altri, sia quello dei produttori, decisi a regalare ciò da cui non potrebbero più guadagnare».

MEGLIO PER TUTTI. Buttare senza preoccuparsi di recuperare è sempre più considerato un peccato, vista la situazione di molte famiglie milanesi: «Ho sentito la voce di molti residenti arrabbiati per le lunghe file di fronte al Pane quotidiano di viale Monza, perché molto spesso le persone in coda sono così numerose che si creano spiacevoli situazioni di bivacco. In questo modo ci saranno meno lamentele, e più sforzi utili per tutti. Spero che anche gli altri Consigli di Zona seguano la nostra idea».


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Carolina says:

    Una buona iniziativa.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi