Google+

Palmira, Rutelli: «Ricostruiremo quello che l’Isis ha distrutto»

gennaio 21, 2017 Leone Grotti

I jihadisti hanno demolito parte del sito siriano patrimonio dell’Unesco. Intervista a Francesco Rutelli: «È perversione iconoclasta»

«Non permetteremo che a Palmira rimanga un buco come in Afghanistan. Quello che l’Isis ha distrutto, lo dobbiamo ricostruire». Francesco Rutelli è «addolorato e indignato» per la «crudele esecuzione» di 12 persone nell’antica città siriana e parlando con tempi.it condanna «la perversione iconoclasta dei terroristi», che ha distrutto un’altra parte del sito archeologico patrimonio dell’Unesco.

PATRIMONIO UNESCO. Ieri l’agenzia Sana ha riferito che lo Stato islamico ha «distrutto la facciata dell’anfiteatro romano e le 16 colonne del Tetrapilo», due dei monumenti più importanti del sito archeologico, situato nella provincia di Homs, nel centro del paese. I jihadisti avevano conquistato Palmira, dove si trovano meravigliose rovine dell’Impero romano risalenti al I e II secolo d.C. nel maggio del 2015. Qui avevano fatto saltare in aria il tempio di Bel-Shamin. Riconquistata dall’esercito siriano con l’aiuto dei russi a marzo, la città è stata di nuovo ripresa dall’Isis a dicembre.

«SALVARE VITE E CULTURA». «Si conferma la spasmodica attenzione dei terroristi per l’aspetto mediatico», commenta Rutelli. «La distruzione di questo patrimonio artistico irripetibile, dove sono state appositamente massacrate delle persone, dimostra che l’impegno per salvare vite umane e porre fine alla guerra non può essere separato da quello per la protezione del patrimonio culturale di un paese come la Siria».

LA MOSTRA AL COLOSSEO. Come presidente dell’Associazione “Incontro di civiltà”, Rutelli è impegnato da anni in questo campo e l’anno scorso ha curato la mostra di successo “Rinascere dalle distruzioni”, che ha portato al Colosseo tra ottobre e dicembre la ricostruzione a grandezza naturale di tre manufatti distrutti o danneggiati dall’Isis in Siria e Iraq. Tra questi, oltre al toro androcefalo alato di Nimrud e a una sala dell’archivio di Stato di Ebla, c’era anche il soffitto del Tempio di Bel, distrutto a Palmira.

«RICOSTRUIREMO». «Quando sarà finita questa guerra e nella regione sarà di nuovo garantita la sicurezza non permetteremo che a Palmira resti un grande buco», conclude Rutelli. «Oggi è il giorno del dolore ma andremo a ricostruire quanto è stato distrutto, con l’aiuto delle autorità locali e internazionali. L’Italia è già pronta per far tornare Palmira al suo antico splendore».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Piccole, economiche ma capaci di grandi cose, le nuove moto dedicate ai patentati A2 possono piacere anche al motociclista navigato. Abbiamo confrontato tre naked di questa categoria.

L'articolo Confronto: KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R proviene da RED Live.

Piccole ma capaci di grandi cose, le nuove moto dedicate ai patentati A2 possono piacere anche al motociclista navigato. Qui la prova della BMW G 310 R.

L'articolo BMW G 310 R proviene da RED Live.

In Svezia ci hanno preso gusto. Dopo aver fatto registrare il nuovo record sullo 0-400-0 km/h, strappato alla Bugatti Chiron, il costruttore nordico si è spinto oltre, conquistando con la hypercar Koenigsegg Agera RS il primato di vettura di serie più veloce del pianeta con 468 km/h. La Hennessey Venom GT si “ferma” a 435 km/h Nel […]

L'articolo Koenigsegg Agera RS è l’auto più veloce del mondo proviene da RED Live.

Grazie alla collaborazione di Garage Italia Custom Volkswagen propone due serie speciali della T-Roc. Chiamate Black e Cyber, saranno realizzate in 50 esemplari ciascuna e vendute attraverso Amazon

L'articolo Black e Cyber, la Volkswagen T-Roc di Lapo proviene da RED Live.

Le vetture elettriche sono considerate il futuro dell’automobile, ma non hanno ancora riscosso il successo auspicato. Ecco i migliori modelli a zero emissioni, suddivisi per fasce di prezzo.

L'articolo Le migliori auto elettriche proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download