Google+

Palmira, Rutelli: «Ricostruiremo quello che l’Isis ha distrutto»

gennaio 21, 2017 Leone Grotti

I jihadisti hanno demolito parte del sito siriano patrimonio dell’Unesco. Intervista a Francesco Rutelli: «È perversione iconoclasta»

«Non permetteremo che a Palmira rimanga un buco come in Afghanistan. Quello che l’Isis ha distrutto, lo dobbiamo ricostruire». Francesco Rutelli è «addolorato e indignato» per la «crudele esecuzione» di 12 persone nell’antica città siriana e parlando con tempi.it condanna «la perversione iconoclasta dei terroristi», che ha distrutto un’altra parte del sito archeologico patrimonio dell’Unesco.

PATRIMONIO UNESCO. Ieri l’agenzia Sana ha riferito che lo Stato islamico ha «distrutto la facciata dell’anfiteatro romano e le 16 colonne del Tetrapilo», due dei monumenti più importanti del sito archeologico, situato nella provincia di Homs, nel centro del paese. I jihadisti avevano conquistato Palmira, dove si trovano meravigliose rovine dell’Impero romano risalenti al I e II secolo d.C. nel maggio del 2015. Qui avevano fatto saltare in aria il tempio di Bel-Shamin. Riconquistata dall’esercito siriano con l’aiuto dei russi a marzo, la città è stata di nuovo ripresa dall’Isis a dicembre.

«SALVARE VITE E CULTURA». «Si conferma la spasmodica attenzione dei terroristi per l’aspetto mediatico», commenta Rutelli. «La distruzione di questo patrimonio artistico irripetibile, dove sono state appositamente massacrate delle persone, dimostra che l’impegno per salvare vite umane e porre fine alla guerra non può essere separato da quello per la protezione del patrimonio culturale di un paese come la Siria».

LA MOSTRA AL COLOSSEO. Come presidente dell’Associazione “Incontro di civiltà”, Rutelli è impegnato da anni in questo campo e l’anno scorso ha curato la mostra di successo “Rinascere dalle distruzioni”, che ha portato al Colosseo tra ottobre e dicembre la ricostruzione a grandezza naturale di tre manufatti distrutti o danneggiati dall’Isis in Siria e Iraq. Tra questi, oltre al toro androcefalo alato di Nimrud e a una sala dell’archivio di Stato di Ebla, c’era anche il soffitto del Tempio di Bel, distrutto a Palmira.

«RICOSTRUIREMO». «Quando sarà finita questa guerra e nella regione sarà di nuovo garantita la sicurezza non permetteremo che a Palmira resti un grande buco», conclude Rutelli. «Oggi è il giorno del dolore ma andremo a ricostruire quanto è stato distrutto, con l’aiuto delle autorità locali e internazionali. L’Italia è già pronta per far tornare Palmira al suo antico splendore».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana