Google+

Palle di vetro

aprile 7, 1999 Lauzi Bruno

Lettera a tempo

E così pare che ci siano riusciti. Dopo il seme di un altro lui nell’ovulo di lei a crescere nel ventre di lei, e il seme di un altro nell’ovulo di un’altra impiantati nel ventre di un’altra ancora senza che i futuri genitori abbiano minimamente contribuito (un tale che nel frattempo aveva divorziato voleva rinunciare a ritirare il neonato alla consegna, ma “i figli sono di chi li ha ordinati”, ha sentenziato un tribunale anglosassone, tipo “una pizza al 5!”), qualcuno ha risolto anche il fastidioso problema della gestazione. Una volta fecondato l’embrione si svilupperà direttamente in campo neutro, in un ventre di vetro, presumo in una sorta di nursery alchemica, così che la donna in carriera non perderà del tempo con nausee ed eventuali altri fastidi né correrà pericoli nel parto, ma soprattutto si sarà affrancata dall’inestetico pancione. Poiché alti si sono levati i lai di tanti bravi cristiani, pervicacemente attaccati alla gestazione naturale (i retrogradi e passatisti!), questa mia letterina sarà per loro. Dunque, darà per scontato che questa tecnica, al momento ancora futuribile ancorché solennemente annunciata, si svilupperà ed il tutto avverrà come sommariamente descritto. Il feto sarà dunque controllabile giorno per giorno nella sua lenta ma inesorabile crescita: non vedete quale conseguenza involontaria ne conseguirà? Ma è chiaro! Crolleranno molti alibi per l’aborto ed in più sarà evidente che l’attuale scadenza di termini prevista per l’interruzione volontaria della maternità mostrerà tutta la sua artificiosità: cosa vorrà dire infatti, per chi potrà constatare de visu come lo sviluppo della creaturina in quel provvidenziale contenitore trasparente sia un continuum, il divieto di ucciderla da domani mentre oggi è ancora consentito? Estirpare un “qualcosa” dal fondo di un ventre oscuro è più facile se quel qualcosa non mostra di essere un “qualcuno” da subito… Forse il diavolo che ha fatto la pentola avrebbe dovuto evitare che ci si potesse guardare dentro. Perché a volte la verità acceca.

P.S. Pare che l’inventore di questa tecnica sia uno scienziato scozzese. Da genovese comprendo il suo generoso tentativo di far risparmiare alle donne lavoratrici il loro prezioso tempo. Resta il fatto che il dottor Mengele era un povero dilettante.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana