Google+

Palazzo Madama, via all’esame finale della riforma del Senato: giovedì in aula

giugno 30, 2014 Chiara Rizzo

In commissione Affari costituzionali è iniziata la battaglia per la legge che cambia il volto del Senato e del titolo V. Sul tavolo più di mille pagine di emendamenti da votare. Calderoli: «Avanti come da programma»

Alle 16.37 in commissione Affari costituzionali di Palazzo Madama è iniziata la discussione sugli emendamenti e i sottoemendamenti per la riforma del Senato e del titolo V della Costituzione. I media l’hanno definito quasi unanimamente “l’inizio della battaglia”, dato che contro la linea dell’esecutivo al Senato si è già schierata una parte dello stesso Pd, con Vannino Chiti in prima linea.

ELEGGIBILITA’ E IMMUNITA’. Il provvedimento è atteso in aula per il pomeriggio di giovedì, il 3 luglio: ma gli emendamenti da votare in commissione a partire da oggi occupano ben 728 pagine, e altre 581 i subemendamenti. Tra questi ultimi c’è anche il subemendamento su cui si prevede la battaglia più dura, quello presentato da 37 senatori, tra cui 19 del Pd, che chiede un Senato elettivo – contrariamente alla linea del governo e della maggioranza –. L’altro nodo irrisolto è il tema dell’immunità parlamentare, mai prevista dal testo originario che parla di un senato composto da sindaci e presidenti di regione, a elezioni indiretta. La maggioranza ha introdotto un emendamento a firma Finocchiaro-Calderoli, che chiede di lasciare inalterato il testo attuale della Costituzione sul tema dell’immunità, anche se i senatori non sono più parlamentari eletti direttamente dal popolo.

FINE DEL BICAMERALISMO. Un punto sicuramente decisivo, inoltre, è la fine del bicameralismo perfetto nel testo presentato dal governo: solo la Camera voterebbe le leggi ordinarie e la fiducia agli esecutivi, mentre il Senato può proporre alle leggi ordinarie modifiche, non vincolanti per Montecitorio, e manterrebbe gli attuali poteri solo per le leggi costituzionali e le leggi di revisione costituzionale. È possibile però che venga approvato l’emendamento presentato sempre a firma Calderoli-Finocchiaro che, lasciando di fatto intatto il testo dell’esecutivo, attribuisce qualche potere in più a palazzo Madama (ad esempio l’intervento anche su leggi di attuazione di disposizioni costituzionali in materia di referendum, e sulle leggi di ratifica dei trattati europei).

«AVANTI COME UN DIESEL». «Andiamo avanti come da programma. Le riforme sono come un Diesel: finora abbiamo scaldato le candelette, ora si va avanti senza perdere tempo» ha detto il relatore della legge elettorale Roberto Calderoli, al termine di un incontro con la co-relatrice, Anna Finocchiaro (Pd), rispondendo ai giornalisti che chiedevano se ora ci saranno rallentamenti in vista dell’assemblea di Forza Italia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download