Google+

Pakistan, il marito della donna lapidata in strada: «Era incinta. La polizia è rimasta a guardare: è disumano»

maggio 29, 2014 Leone Grotti

Quando è stata uccisa Farzana Parveen era incinta. Secondo il marito, la famiglia era d’accordo con il matrimonio ma ha cambiato idea perché voleva più soldi

Farzana Parveen, 25 anni, era incinta e quando la sua famiglia insieme a un gruppo di 20 uomini l’ha lapidata in strada in Pakistan davanti all’Alta corte di Lahore la polizia era presente ma è rimasta a guardare. Tutti sono scappati e hanno evitato l’arresto, tranne il padre, Muhammad Azeem, che ha voluto guardarla morire fino all’ultimo istante ed è stato preso in custodia.

MATRIMONIO CONCORDATO. Come dichiarato dal padre della donna, «Farzana ha insultato tutta la famiglia sposando un uomo senza il nostro consenso», invece che un cugino. Ma la versione è stata smentita da Muhammad Iqbal, l’uomo che la donna ha sposato, secondo cui la famiglia di Farzana era d’accordo con le nozze. Il loro fidanzamento è durato due anni, durante i quali i promessi sposi si sono sempre parlati al telefono.

«VOLEVANO ALTRI SOLDI». Iqbal e Azeem si erano accordati per il matrimonio: il marito avrebbe pagato alla famiglia di Farzana una somma equivalente a circa 600 euro ma poco prima del matrimonio l’uomo ha chiesto ad Azeem altri 700 euro. «Ci eravamo messi d’accordo ma siccome la famiglia ha avuto problemi economici mi hanno chiesto altri soldi. Siccome io ho un appezzamento di terra più grande del loro forse pensano che io sia ricco ma non è così», ha dichiarato Iqbal al Guardian.

«È DISUMANO». Intervistato dalla Bbc, Iqbal ha aggiunto: «La polizia stava a guardare mentre uccidevano mia moglie. Ho chiesto loro di aiutarla ma non hanno fatto niente. È una vergogna, è disumano. Ora anche noi siamo in pericolo, ieri la famiglia è venuta ancora qui a minacciare di ucciderci».
Gli “omicidi di onore” non sono una novità nelle zone rurali del Pakistan. Nel 2013, secondo la Commissione per i diritti umani del Pakistan, sono state uccise per questo motivo almeno 900 donne. La polizia spesso non è in grado di fermare le uccisioni, o perché d’accordo o per paura di ritorsioni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana