Google+

L’arcivescovo di Canterbury: «I morti in Pakistan sono martiri, uccisi perché testimoniavano Cristo»

settembre 26, 2013 Redazione

In un’intervista alla Bbc Justin Welby parla dell’attacco a Peshawar e dell’escalation di violenza contro le comunità cristiane: «Preghiamo per chi ci fa male, come Gesù sulla croce»

Sono «martiri cristiani» le vittime dell’attentato del 22 settembre in Pakistan che ha ucciso 85 persone all’esterno dell’anglicana All Saints Church di Peshawar. Non usa mezzi termini l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby nella sua intervista radiofonica a Bbc Radio 4, parlando dell’escalation di attacchi che nelle ultime settimane hanno preso di mira molte comunità cristiane nel mondo: «L’apparenza spesso inganna, io credo che i cristiani sono attaccati semplicemente per la loro fede». Nell’intervista, il leader della Chiesa d’Inghilterra non ha ricordato soltanto le vittime del Pakistan: il suo pensiero è andato anche a Siria ed Egitto, dove nell’ultimo mese 42 chiese sono state date alle fiamme, e dove le comunità cristiane esistono «in molti casi sin dai tempi di san Paolo».

«PREGHIAMO PER CHI CI FA DEL MALE». «Credo sia vero dire, specie per i morti di Peshawar, che abbiamo visto più di 80 martiri negli ultimi giorni», è stato il commento di Welby, che dallo scorso gennaio ha preso il posto di Rowan Williams come arcivescovo di Canterbury. «Sono stati attaccati perché stavano testimoniando la loro fede in Gesù Cristo andando in chiesa». Welby ha rivolto un invito ai cristiani: pregare per la pace e la giustizia, «ma siamo anche chiamati a fare ciò che Gesù fece sulla croce, ossia pregare per chi ci fa del male».

LA BLASFEMIA COME SCUSA. In particolare, il pensiero dell’arcivescovo di Canterbury è andato alle vittime dell’assalto islamista del centro commerciale di Nairobi, in Kenya: le cronache dall’Africa in questi giorni hanno avuto molto seguito in Inghilterra anche per il coinvolgimento probabile di Samantha Lewthwaite, moglie di uno dei kamikaze della strage di Londra del 2005. E infine, parlando del Pakistan, Welby si è soffermato anche sulla tanto contestata legge sulla blasfemia: «È stata inserita molto tempo fa e la sua applicazione è variata di momento in momento. Ma è spesso stata usata in modi che si sembrano ingiusti e che prendono di mira le minoranze, e solo come una scusa per attaccare le minoranze».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Orazio Pecci scrive:

    C’è un arcivescovo a Canterbury!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana