Google+

Orissa, nuovo ultimatum dei maoisti per il rilascio degli italiani

marzo 20, 2012 Redazione

Scadrà oggi il secondo ultimatum per la liberazione di Paolo Bosusco e Claudio Colangelo. Padre Ajaya Singh spiega: «C’entra la situazione politica della regione, dove la brutalità delle operazioni anti-guerriglia colpisce anche innocenti e spinge molti a provare simpatia per i maoisti e a fornire loro supporto».

Il nuovo ultimatum dei maoisti per ottenere quanto richiesto e così rilasciare i due italiani rapiti in Orissa, India, Paolo Bosusco e Claudio Colangelo, scade oggi. Il governo locale avrebbe nominato due mediatori che già contribuirono alla liberazione di un funzionario governativo indiano lo scorso anno. Da parte loro i maoisti hanno annunciato un cessate il fuoco e designato a loro volta tre mediatori. Per ora fa ben sperare la notizia che «gli ostaggi italiani sono in buone condizioni. Sono spaventati ma vengono trattati bene».

“Ieri i ribelli hanno fatto pervenire al governo dello Stato indiano un ‘documento’ in tredici punti, una sorta di manifesto politico che New Delhi deve accogliere perché il rapimento si concluda con «un esito positivo». (…) Secondo padre Ajaya Singh, direttore dell’Odisha Forum for Social Action, un’iniziativa dei vescovi locali, la sorte dei nostri connazionali sarà decisa dalla risposta del governo alle richieste dei guerriglieri che hanno rivendicato il sequestro. Il nastro registrato fatto pervenire ai mass media dal principale leader guerrigliero in Orissa, Sunil, parla di tribali, diventati «oggetto di un’attenzione morbosa» e chiede anche la chiusura delle aree delle minoranze etniche ai visitatori, indiani e stranieri” (Avvenire, p. 2).

“«In quell’area non si trovano facilmente indigeni seminudi. Credo invece – aggiunge il sacerdote dell’arcidiocesi di Bhubaneshwar – che si colleghi alla situazione politica della regione dove la brutalità delle operazioni anti-guerriglia colpisce anche innocenti e spinge molti a provare simpatia per i maoisti e a fornire loro supporto»” (Avvenire, p. 2).

“«Non sono aree utilizzabili per il turismo – conclude il religioso -. Per studi, ricerche, iniziative sociali forse sì. D’altra parte, il governo non ha mai voluto interrompere il flusso di visitatori in aree problematiche, limitandosi a consigliare altri itinerari», spiega ancora il sacerdote.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi