Google+

Ora Erdogan cerca di arrestare i turchi gulenisti in Belgio

aprile 6, 2017 Redazione

Prima sono arrivate le minacce su internet, poi dal consolato turco ad Anversa, ora i tentativi di rapimento per mano dei servizi segreti turchi nelle Fiandre

Recep Erdogan si sta allargando: non gli è bastato far licenziare 130 mila ufficiali e arrestare 47 mila persone dopo il fallito colpo di Stato di luglio in Turchia. Ora, alla vigilia dell’importante referendum costituzionale del 16 aprile, fa minacciare anche i turchi all’estero, sia su Facebook che in luoghi pubblici.

TURCHI IN BELGIO. Come scrive il belga La Libre, il consolato turco di Anversa sta conducendo una «caccia ai gulenisti», cioè a tutte quelle persone che seguono l’autorità religiosa di Fetullah Gulen, studioso islamico turco residente negli Stati Uniti, accusato da Erdogan di essere dietro al colpo di Stato. In particolare ha fatto pervenire delle minacce ai genitori dei bambini che studiano nelle scuole guleniste delle Fiandre, mentre il ramo belga del partito di Erdogan, l’Akp, ha diffuso minacce «inquietanti» su Facebook.

TENTATIVI DI RAPIMENTO. Secondo l’avvocato Walter Van Steenbrugge, ora i servizi segreti turchi stanno cercando di rimpatriare con la forza cittadini turchi in esilio in Belgio. Uno dei suoi clienti, ha dichiarato il legale a La Libre, un industriale turco da tre anni nel paese, «vive nascosto e accerchiato dalle guardie del corpo dopo che ha scoperto che i servizi turchi vogliono rapirlo e riportarlo in Turchia, dove è stato spiccato per lui un mandato d’arresto».

«BELGIO TEME ERDOGAN». L’avvocato ha già avvertito le autorità competenti belghe «ma devo constatare che non hanno fatto niente. È da mesi che circolano su internet mandati di cattura per chi si oppone al regime. Molti di questi vivono in Belgio e Ankara ha promesso molti soldi a chi aiuterà a stanare i presunti traditori». Van Steenbrugge ha detto che denuncerà il fatto anche alla Corte europea dei diritti dell’uomo, visto che il Belgio non fa nulla: «I politici belgi hanno troppa paura di infastidire Erdogan a causa dei migranti. Ma in gioco c’è molto: se Erdogan vince il referendum, cambia la Costituzione e ristabilisce la pena di morte, i suoi oppositori, come il mio cliente, che già oggi sono altamente a rischio, potrebbero morire».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Fervono i preparativi per la 10ª volta del raduno internazionale Ducati, una tre giorni in cui incontrare campioni, partecipare a contest, a corsi di guida e molto altro. Aperta la vendita dei biglietti

L'articolo World Ducati Week, 20-21-22 luglio 2018. Info e biglietti proviene da RED Live.

Trionfare alla Pikes Peak e riportare i riflettori sulla I.D. family, la gamma dei prototipi elettrici che ultimamente tiene banco nello stand Volkswagen durante i tutti principali Saloni. Sono queste le due missioni affidate alla strabiliante supercar I.D. R Pikes Peak, svelata nei giorni scorsi ad Alès, in Francia, città natale del leggendario Jacky Ickx. […]

L'articolo Volkswagen I.D. R Pikes Peak, un fulmine sulla vetta proviene da RED Live.

Non è usuale per Kawasaki variare sul tema a così poca distanza dal lancio di un nuovo modello, ma nel caso della Z900RS ha fatto uno strappo alla regola. La “colpa” è di Norikazu Matsumura – il designer che ha concepito la modern classic di casa Kawa -, che complice anche una certa insistenza della […]

L'articolo Prova Kawasaki Z900RS Cafe proviene da RED Live.

È l'outfit scelto dal campione Fabian Cancellara. Composto da maglia e salopette corta+ è disponibile a partire da 89,95 euro

L'articolo Gore C5 Optiline proviene da RED Live.

Costruito in Cina, non è solo mastodontico e pressoché indistruttibile, ma anche costosissimo. La meccanica è quella di un pick-up Ford mentre l'obiettivo è quello di conquistare i facoltosi petrolieri arabi o i magnati russi e cinesi

L'articolo Karlmann King <br> il SUV indistruttibile più caro del mondo proviene da RED Live.