Google+

«L’opera di Corti è la ricerca del senso che sta dentro ogni particolare della vita»

febbraio 3, 2015 Emanuele Boffi

«Sapeva che le sue convinzioni di cristiano disturbavano. Lo sapeva, ed era disposto a pagarne il prezzo senza lamentarsene». Intervista a Paola Scaglione, biografa del grande scrittore brianzolo

home-eugenio-corti1«La dimensione dell’eterno, l’aspirazione al trascendente e, al tempo stesso, un sincero amore e attaccamento alla realtà, in tutti i suoi dettagli. Questo è ciò che ha caratterizzato la vita e la produzione di Eugenio Corti». Dice così a tempi.it Paola Scaglione, biografa e maggiore conoscitrice del grande scrittore brianzolo, di cui il 4 febbraio cade il primo anniversario della scomparsa. «Sicuramente questa sensibilità così particolare e forte era frutto dell’educazione cattolica che gli era stata impartita in famiglia, ma molto dipendeva anche da una sua speciale inclinazione d’animo, che fin da ragazzo gli ha fatto desiderare di impegnare la vita per un’opera che servisse alla gloria di Dio sulla terra. In Corti tutto è guardato come opera di Dio e per questo amato e gustato. Non è un caso che molte pagine dei suoi romanzi siano dedicate alla bellezza, che per lui era sempre manifestazione nel particolare di una Bellezza con la maiuscola. Ha vissuto intensamente perché nelle vicende della vita ha riconosciuto – con onestà e realismo – il riflesso della verità e della bellezza senza fine. Per questo, potremmo dire che tutta l’opera di Corti è la ricerca del senso che sta dentro ogni particolare della vita».

DA DANTE A CORTI. Mercoledì 4 febbraio Scaglione interverrà a Monza a un convegno organizzato per ricordare il grande scrittore. Vi parteciperà un ospite d’eccezione, François Livi, docente emerito di Letteratura italiana alla Sorbona di Parigi. Livi, nome d’oro dell’italianistica europea, è un estimatore della prima ora del romanziere brianzolo. A lui ha intitolato uno dei suoi ultimi lavori, un corposo volume di saggi: Italica. L’Italie littéraire de Dante à Eugenio Corti. Già nel 1984, a un solo anno dall’uscita del capolavoro cortiano, scriveva: «Il cavallo rosso sembra avere tutte le carte in regola per reggere all’usura del tempo. L’ampiezza e la profondità dei temi trattati, l’impressionante realtà dei personaggi e delle situazioni dovrebbero fare di questo libro un sicuro punto di riferimento nella narrativa del secondo Novecento».
«Effettivamente – chiosa Scaglione – non si sbagliava». È appena uscita la 31esima edizione del romanzo che conosce ormai innumerevoli traduzioni, sebbene, come è noto, esso non abbia mai potuto godere di un vero e proprio battage pubblicitario. La sua fortuna se l’è costruita col passaparola e con la potenza di una storia e di una scrittura che spinsero proprio Livi e altri grandi critici letterari a paragonare Corti ad autori come Grossman e Mann.

LA RISCOPERTA DI UN INCOMPRESO. Molte parole sono state spese su Corti a proposito della sua strana “fortuna”. Amato all’estero e da schiere di lettori italiani, è rimasto per alcuni aspetti un incompreso da parte della critica letteraria italiana. Perché? «Corti – dice Scaglione – sapeva che la sua visione del mondo non era quella che andava per la maggiore. Era un galantuomo e non portava rancore, ma era anche schietto e deciso quando c’era da esprimere un’opinione. Sapeva che le sue convinzioni di cristiano disturbavano. Lo sapeva, ed era disposto a pagarne il prezzo senza lamentarsene. D’altro canto, come avrebbe potuto la critica nostrana non rimanere disorientata davanti a un autore per il quale la realtà è bene e che parla di trascendenza e provvidenza?».
Ma il tempo gli darà e gli sta dando ragione, chiosa Scaglione. «Oggi la critica è più aperta nei suoi confronti e anche nel mondo accademico non si può non registrare qualche buona apertura».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Giuseppe Scalas scrive:

    Oggi l’opera di Corti soffre di un grave limite: la mancanza di una traduzione in inglese all’altezza della grandezza dell’opera. La Ignatius Press è titolare dei diritti di traduzione, ma l’attuale traduzione è scadente.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

A Milano settembre è il mese più bello. Anche per pedalare. Il 17 mattina l’hanno pensato in tanti, circa 1.800, schierati alla partenza della prima edizione della GF Milano. Dopo una notte di pioggia, infatti, lo sguardo poteva abbracciare verso nord il profilo innevato delle montagne, nella direzione che avrebbe preso la corsa. Due le […]

L'articolo GF Milano, in gara dalla città al cuore della Brianza proviene da RED Live.

Le righe, si sa, rubano la scena a qualsiasi altro indumento del guardaroba e non tutti se le possono permettere. Ciò che ha fatto Rapha con questa fantasia, protagonista della nuova collezione Cross, è stato scegliere un accostamento di tonalità elegante e, soprattutto, ispirato all’abbigliamento indossato da Jeremy Powers (Rapha-Focus Team) alla conquista del titolo di campione nazionale […]

L'articolo Rapha presenta la nuova collezione Cross proviene da RED Live.

F1 2017 è un generatore virtuale di adrenalina. Un racing game emozionante e coinvolgente, completamente personalizzabile in base alle proprie esigenze. Il nuovo gioco di Codemasters affina la buona ricetta del 2016 e (ri)propone un solidissimo “simcade”, ovvero un efficace ibrido tra simulazione impietosa e arcade permissivo, immediato e profondo. Il risultato? Senza controllo di trazione […]

L'articolo F1 2017 è pura adrenalina virtuale proviene da RED Live.

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana