Google+

Onu: 5 mila morti in Siria. Il regime: «Affermazioni incredibili»

dicembre 13, 2011 Redazione

La denuncia è arrivata dall’Alto commissario dell’Onu per i diritti umani, Navy Pillay: «La diffusione e la natura sistematica delle uccisioni, delle detenzioni, degli arresti e delle torture» inducono a ritenere tali atti «veri e propri crimini contro l’umanità». La reazione dell’ambasciatore siriano all’Onu: «Informazioni fuorvianti, affermazioni incredibili»

L’Onu ha denunciato 5 mila morti in Siria dall’inizio delle rivolte contro il regime di Assad nove mesi fa, aggiornando di 1.000 i morti in appena una settimana. Ha chiesto anche che Damasco risponda di «crimini contro l’umanità» davanti alla Corte penale internazionale dell’Aja. La richiesta è stata presentata nel corso di una sessione del Consiglio di sicurezza del Palazzo di vetro dall’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Navy Pillay. «La diffusione e la natura sistematica delle uccisioni, delle detenzioni, degli arresti e delle torture» in Siria inducono a ritenere tali atti dei veri e propri «crimini contro l’umanità» ha affermato Pillay, aggiungendo che da marzo anche 300 bambini sono morti a causa della repressione.

Il suo intervento è stato duramente criticato dall’ambasciatore siriano all’Onu, Bashar Jaafari, che ha accusato l’Alto commissario di «fuorviare l’opinione pubblica» fidandosi delle informazioni diffuse dai disertori e diffondendo «affermazioni incredibili». Critico anche l’ambasciatore russo, Vitaly Churkin, secondo cui i paesi occidentali sono ormai orientati «verso un cambio di regime» in Siria e «ostacolano il dialogo all’interno del paese e tra la Siria e la Lega Araba»: un atteggiamento che il diplomatico russo ha definito «molto pericoloso».

Intanto, sul terreno la situazione rimane critica. L’opposizione insiste con lo sciopero generale, giunto al secondo giorno, mentre i morti registrati ieri sono stati, secondo gli attivisti, 15. Sempre ieri nel paese di Bashar al-Assad si sono tenute le elezioni municipali, bollate come una «farsa» dalle opposizioni. Il capo della Commissione elettorale, Khalaf al-Ezzawi, ha fatto sapere che il voto «procedeva in uno spirito democratico e che l’affluenza era buona».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.