Google+

«Ok i blitz, ma con una tassazione sopra il 50% quando l’evasione diventa resistenza?»

febbraio 1, 2012 Carlo Candiani

Intervista a Mauro Toffetti, presidente di Confesercenti, in seguito al secondo blitz fiscale della Finanza a Milano: «Posto che chi non fa gli scontrini sbaglia sempre e comunque, la pressione fiscale arriva al 50% e forse oltre. Mi chiedo: è etica?».

Sabato 28 gennaio la Milano della movida è stata teatro di un altro blitz della Guardia di Finanza. Gli esercizi commerciali sono stati messi sotto torchio in “stile Cortina”, con lo stesso risultato: il volume del fatturato documentato è aumentato del 44 per cento. «Innanzitutto, fuori da qualsiasi altro contesto, dobbiamo dire che chi non batte lo scontrino fiscale sbaglia. Sbaglia sempre e comunque» esordisce a tempi.it Mauro Toffetti, presidente di Confesercenti. «In seconda battuta noi ci sentiamo liberi di stigmatizzare l’azione “mediatica” della Guardia di Finanza, anche perché alla fine risulta che il 70 per cento degli esercizi commerciali, come si evince dalle ultime elaborazioni, è in regola con le emissioni degli scontrini fiscali e siamo quindi alla presenza di un 30 per cento che, ripeto, sta sbagliando e le categorie dovrebbero prendere posizione su questo fenomeno».

Come giudica quindi questi blitz che fanno emergere l’evasione, se pur minoritaria?
In modo positivo, ma non dimentichiamo che in passato, parlando di Milano, c’è stata una certa tolleranza. Ad esempio verso la fiera degli “obei obei”, dove abbiamo registrato una gestione tollerante da parte delle amministrazioni, da parte di chi controlla, quindi anche la finanza, di tutta una serie di esercizi abusivi. Abusivi tollerati, quando il saldo negativo del commercio negli ultimi cinque anni a livello nazionale è di meno 101 mila aziende.

Effettivamente i piccoli commercianti sono quelli che soffrono di più.
Se vuole un dato, il fatturato di tutto il mondo del commercio è in calo del 21 per cento a fronte della crescita del 4 per cento della grande distribuzione.

In questi giorni l’Agenzia delle entrate è stata invitata a compiere “blitz fiscali” anche al sud. Non rischia di essere un blitz un po’ telefonato?
Sicuramente si organizzeranno per l’evento. Io però non voglio prendere posizione nella polemica nord-sud, posso solo dire che c’è una pressione fiscale che è al 43,5 per cento a livello nominale, che arriva al 50 per cento e forse oltre. Insomma, non è sbagliato il lavoro dell’Agenzia delle entrate, ma probabilmente dobbiamo rivolgerci al nostro legislatore e domandare: è etica una pressione fiscale sopra il 35 per cento, sopra il 40 per cento, sopra il 50 per cento? Quando l’evasione inizia a diventare resistenza?

Quali iniziative state prendendo?
Noi di fronte ai governi e alle amministrazioni locali abbiamo sempre denunciato la realtà dei 64 mila balzelli. Abbiamo sempre detto che una regolazione e semplificazione delle tasse sarebbe un’occasione di grande sviluppo. E poi bisognerebbe dare la possibilità di scaricare degli acquisti secondo il proprio fabbisogno e business. Oggi abbiamo delle tassazioni che ci ingessano: non possiamo scaricare l’Iva, lavoriamo in macchina dalla mattina alla sera ma non abbiamo uno sconto carburanti, non possiamo scaricare il costo degli abiti di lavoro. Allora, mettiamo in conflitto interessi diversi e vedrete che, come accade con la verifica degli scontrini, il gettito aumenterà dappertutto.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.