Google+

Ogm. «Non hanno effetti negativi per salute e ambiente»

maggio 20, 2016 Redazione

I ricercatori della Accademia delle scienze americana hanno analizzato un migliaio di studi per arrivare alla conclusione

Dopo aver analizzato un migliaio di studi sugli organismi geneticamente modificati (Ogm), l’Accademia nazionale americana delle scienze ha affermato che essi sono sicuri e non hanno mostrato effetti negativi per la salute dell’uomo o per l’ambiente. Gli Ogm dunque non presentano differenze rispetto alle colture tradizionali.

179 MILIONI DI ETTARI. Pur sottolineando che servono altri studi, riporta Le Monde, l’Accademia sottolinea che «in base ai dati disponibili non sono state riscontrate differenze nei rischi per gli uomini e l’ambiente tra Ogm e colture tradizionali».
Oggi le principali coltivazioni Ogm comprendono mais, soia, cotone e colza resistenti a insetti ed erbicidi. Nel 2015 gli ettari coltivati in questo modo erano ben 179 milioni (rispetto ai 181 del 2014), nonostante i numerosi ostacoli legislativi esistenti il molti paesi del mondo.

MENO INSETTICIDI. Secondo il rapporto, inoltre, i semi resistenti agli insetti porterebbero molti benefici consentendo di ridurre l’uso di insetticidi, senza però ridurre la diversità delle piante e degli insetti.

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. prudente says:

    Io non mi fido.
    Maggior resistenza agli erbicidi vuol dire che l’agricoltore aumenterà la dose per controllare le erbe infestanti.

    La FAO scrive in un suo rapporto:
    “…Ammontare di quanto normalmente l’irrigazione migliora la produttivita’ agricola. : il doppio…”
    “… Superficie coltivata con tecniche irrigue nel 2006: 301 milioni di ettari (che è solo un quinto del totale)….”
    Quindi Il maggiore fattore limitante alla produzione agricola è l’acqua e questi ogm ne necessitano di più? senza acqua piante non ogm o piante ogm non producono.

    Il cotone che davano ai coltivatori indiani per produrre di più aveva bisogno di più acqua che però non c’era e alla fine i coltivatori si suicidavano per i debiti.

    io li darei da mangiare agli animali gli OGM oppure che sia scritto bello in grande sugli alimenti che li contengono.

    • Prudente says:

      P.S. purtroppo i contadini indiani si suicidavano in ugual misura anche quando non c’era il cotone OGM.

  2. Giannino Stoppani says:

    Per carità!
    Alla larga dagli “autorevoli studi”!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

La 2ª edizione del circuito organizzato da Bosch eBike Systems, con il supporto di Trek, coinvolgerà 5 Paesi europei. I percorsi sono adatti sia agli amatori sia ai professionisti. Il via dal Bike Festival di Riva del Garda a fine aprile

L'articolo Bosch eMTB-Challenge – Da aprile a settembre – Info e iscrizioni proviene da RED Live.

Marchio di fabbrica tanto quanto l’acciaio e i baffi di Tom, la grafica con i tre colori sfumati della bandiera americana ha segnato un’epoca, soprattutto nel mondo delle ruote grasse.  Era da tempo che i fan di Ritchey chiedevano di metterla di nuovo a catalogo e alla fine hanno raggiunto lo scopo, anche se in realtà […]

L'articolo Ritchey Road Logic Heritage, acciaio per pochi proviene da RED Live.

Spatola e pennello hanno sostituito casco e scarpini, ma non del tutto, perché ogni tanto Miguel Soro torna in sella, anche se con uno spirito ben diverso da quello con cui pedalava in gruppo. Lo stesso spirito che ispira le sue opere, una tecnica mista di pittura e collage che, nel caso di Bianchi, sfrutta […]

L'articolo L’arte a due ruote di Miguel Soro proviene da RED Live.

L’azienda di Mattighofen aggiunge la preziosa lettera "R" alla sua piccola sportiva, la RC 390, che diventa KTM RC 390 R. Ben più concentrata della standard nella guida sportiva, non costa poco ed è anche la base per…

L'articolo KTM RC 390 R, la piccola peste proviene da RED Live.

La multispazio PSA è disponibile per la prima volta in due diverse lunghezze, a 5 e 7 posti. Forte di una praticità che si annuncia a prova di famiglia (extralarge). E una tecnologia da berlina. Ecco tutte le informazioni ufficiali

L'articolo Citroën Berlingo, la terza generazione a Ginevra proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi