Google+

Oggi la Chiesa ha ancora qualcosa da dire al mondo?

ottobre 26, 2011 Redazione

È il tema del convegno della Fondazione Russia Cristiana, che si terrà dal 28 al 30 ottobre a Milano e Seriate dal titolo “Crisi dell’umano e desiderio di felicità. Che cos’ha da dire la Chiesa oggi?”. Invitati esponenti della cultura russa perché «le Chiese d’Oriente e d’Occidente debbono riscoprire il proprio ruolo sociale e la propria vocazione missionaria»

“Crisi dell’umano e desiderio di felicità. Che cos’ha da dire la Chiesa oggi?”: è questo il tema del convegno internazionale della Fondazione Russia Cristiana che si terrà dal 28 al 30 ottobre a Milano e Seriate. Tra i relatori invitati, due personaggi di spicco della cultura russa, anche se poco conosciuti in Italia: Sergej Čapnin, direttore della “Rivista del Patriarcato di Mosca”, mensile ufficiale della Chiesa ortodossa russa, e Ol’ga Sedakova, saggista e poetessa di fama internazionale, vincitrice di numerosi premi e riconoscimenti sia in patria che all’estero.

Durante la tre giorni interverranno anche John Waters, editorialista per l’Irish Times, Aleksandr Arcangel’skij, giornalista e uno dei più popolari conduttori televisivi di talk show in Russia, Konstantin Eggert, politologo e corrispondente della Bbc in Russia, e Georgij Mitrofanov, docente di storia all’Accademia teologica di San Pietroburgo, sacerdote ortodosso recentemente al centro di numerose polemiche per le sue posizioni coraggiose nei confronti del passato sovietico.

“Oggi la società attraversa una grave crisi non solo a livello economico, ma anche politico, sociale e culturale, a motivo della progressiva perdita di valori e di certezze. Negli ultimi vent’anni si è reso evidente che in queste condizioni sociali le Chiese d’Oriente e d’Occidente debbono raccogliere la medesima sfida: riscoprire il proprio ruolo sociale e la propria vocazione missionaria, come ha riaffermato Benedetto XVI durante il recente viaggio in Germania, così da rendere sempre più significativo il proprio contributo alla società nell’ambito educativo, caritativo, culturale e anche politico”, recita il comunicato.

Lo scopo del convegno è dunque di riscoperta del ruolo della Chiesa a partire “da una rinnovata autocoscienza dei cristiani, sia rispetto alla propria storia e tradizione, sia rispetto al comune impegno nella situazione attuale”, premessa fondamentale per il “dialogo e l’unità, fondamento necessario per rendere incisivo il contributo della Chiesa”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

PROLOGO Cento anni fa, era il 4 novembre 1917, nella fase più cruenta del grande conflitto mondiale, prese il via la 13ª edizione del Giro di Lombardia. Incredibile come solo undici giorni dopo la tragica battaglia di Caporetto (24 ottobre), che ci costò 12.000 morti, 30.000 feriti e oltre 260.000 prigionieri, la Gazzetta dello Sport […]

L'articolo Giro di Lombardia, 100 anni dopo proviene da RED Live.

Dal 2019 la Dorna organizzerà la Moto-e World Cup, primo Campionato mondiale con mezzi ad alimentazione elettrica. Le moto saranno le italianissime Energica

L'articolo Moto-e World Cup il mondiale è elettrico proviene da RED Live.

3.500 km dalla Finlandia all’Italia accompagnati da una costante tormenta di neve insegnano qualche trucco su come affrontare il bianco manto invernale. La tecnologia moderna applicata alle auto aumenta la sicurezza ma la differenza la fa sempre chi guida.

L'articolo Guida sulla neve – Consigli per guidare in sicurezza proviene da RED Live.

Forse non sarà la supercar più aggraziata sulla faccia del Pianeta, ma è senza dubbio la McLaren più estrema mai realizzata. Il suo nome è Senna, in omaggio all’indimenticabile pilota brasiliano, e il peso a secco è da urlo: 1.198 kg. L’erede della hypercar P1, contrariamente ai rumors che la volevano ibrida come l’antenata, rinuncia […]

L'articolo McLaren Senna: la più estrema di sempre proviene da RED Live.

Il preparatore americano Hennessey sembra avere un’unica missione nella vita: lasciare a bocca aperta. Dopo aver creato sia la Venom GT, hypercar in grado di toccare i 435 km/h grazie a un V8 7.0 biturbo da 1.451 cv, sia l’evoluzione Venom F5, accreditata sulla carta di una velocità massima di oltre 480 km/h, ora si […]

L'articolo Hennessey VelociRaptor 6×6: forza bruta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download