Google+

Obama da giovane consigliava Eliot alle donzelle (che si innamoravano di lui)

maggio 11, 2012 Daniele Ciacci

Barack Obama da studente ci provava con la bella Alex. In questo modo: «Di fronte a ciò che Eliot percepisce una scelta tra il caos estatico e il meccanicismo senza vita, separa la purezza asessuata dalla brutale realtà sessuale».

E se l’attuale presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, fosse anche un fine intenditore di letteratura? Sarebbe una bellissima notizia ma non è questo il caso. L’edizione americana di Vanity Fair, nel numero della scorsa settimana, ha pubblicato alcuni stralci delle lettere giovanili del presidente. Una di queste, in particolare, ha suscitato la reazione del mondo accademico d’Oltreoceano. Un giovane Barack studente di legge propone una sua propria interpretazione del geniale poeta Thomas Stearns Eliot. I fini, non dichiarati, sono quelli di far colpo su Alex McNear, donna con la quale ebbe una relazione a distanza durante il College.

«È un anno che non leggo La terra desolata
e non mi sono mai preso la briga di controllare le note a margine – dichiara con umiltà il presidente –. Tuttavia, azzarderò qualche riflessione». È così che l’Obamapensiero trasforma, con notevole foga interpretativa, l’Eliotpensiero. Per far bella mostra di sé, il presidente non lesina in citazioni (Yeats, Pound e Munzer), in consigli («Leggi il saggio Tradizione e talento individuale e i Quattro Quartetti», ma non le note a margine) e in frasi criptiche: «Di fronte a ciò che egli (Eliot, ndr) percepisce una scelta tra il caos estatico e il meccanicismo senza vita, separa la purezza asessuata dalla brutale realtà sessuale».

Tutto – più o meno – chiaro. Ma i problemi sorgono più avanti. «Leggi il saggio Tradizione e talento individuale e i Quattro Quartetti, quando Eliot è meno preoccupato di descrivere la moribonda Europa, e coglierai il senso di ciò che voglio dire. In Eliot c’è un certo tipo di conservatorismo, che stimo più di certo liberismo borghese». «Egli è reazionario – prosegue – a causa di un profondo fatalismo, non per ignoranza». Frasi su cui la stampa sta sprecando fiumi d’inchiostro. Eminenti esperti sottolineano l’acume del presidente, altri deridono la sua cultura «undergraduated», banalotta. Altri ancora, non capendo, fanno spallucce. D’altronde, è solo un tentativo (riuscito) di conquistare una ragazza facendo affidamento sulla cultura. E si direbbe che Obama abbia fatto centro. La storia dice che tal Alex sia poi caduta ai suoi piedi. Chapeu.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana