Google+

Obama da giovane consigliava Eliot alle donzelle (che si innamoravano di lui)

maggio 11, 2012 Daniele Ciacci

Barack Obama da studente ci provava con la bella Alex. In questo modo: «Di fronte a ciò che Eliot percepisce una scelta tra il caos estatico e il meccanicismo senza vita, separa la purezza asessuata dalla brutale realtà sessuale».

E se l’attuale presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, fosse anche un fine intenditore di letteratura? Sarebbe una bellissima notizia ma non è questo il caso. L’edizione americana di Vanity Fair, nel numero della scorsa settimana, ha pubblicato alcuni stralci delle lettere giovanili del presidente. Una di queste, in particolare, ha suscitato la reazione del mondo accademico d’Oltreoceano. Un giovane Barack studente di legge propone una sua propria interpretazione del geniale poeta Thomas Stearns Eliot. I fini, non dichiarati, sono quelli di far colpo su Alex McNear, donna con la quale ebbe una relazione a distanza durante il College.

«È un anno che non leggo La terra desolata
e non mi sono mai preso la briga di controllare le note a margine – dichiara con umiltà il presidente –. Tuttavia, azzarderò qualche riflessione». È così che l’Obamapensiero trasforma, con notevole foga interpretativa, l’Eliotpensiero. Per far bella mostra di sé, il presidente non lesina in citazioni (Yeats, Pound e Munzer), in consigli («Leggi il saggio Tradizione e talento individuale e i Quattro Quartetti», ma non le note a margine) e in frasi criptiche: «Di fronte a ciò che egli (Eliot, ndr) percepisce una scelta tra il caos estatico e il meccanicismo senza vita, separa la purezza asessuata dalla brutale realtà sessuale».

Tutto – più o meno – chiaro. Ma i problemi sorgono più avanti. «Leggi il saggio Tradizione e talento individuale e i Quattro Quartetti, quando Eliot è meno preoccupato di descrivere la moribonda Europa, e coglierai il senso di ciò che voglio dire. In Eliot c’è un certo tipo di conservatorismo, che stimo più di certo liberismo borghese». «Egli è reazionario – prosegue – a causa di un profondo fatalismo, non per ignoranza». Frasi su cui la stampa sta sprecando fiumi d’inchiostro. Eminenti esperti sottolineano l’acume del presidente, altri deridono la sua cultura «undergraduated», banalotta. Altri ancora, non capendo, fanno spallucce. D’altronde, è solo un tentativo (riuscito) di conquistare una ragazza facendo affidamento sulla cultura. E si direbbe che Obama abbia fatto centro. La storia dice che tal Alex sia poi caduta ai suoi piedi. Chapeu.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download