Google+

L’ultima trovata di Obama: anche chi soccorre i rifugiati, deve fornire la pillola abortiva

marzo 3, 2015 Benedetta Frigerio

Gli enti che si rifiutano non avranno più agevolazioni fiscali. La protesta dei leader religiosi: «Se i nostri enti chiudono, il governo federale non riuscirà più a prendersi cura dei rifugiati»

obama-copyright-d-souza-white-housePer la seconda volta in quattro anni, l’amministrazione Obama vuole obbligare anche gli enti privati, in maggioranza religiosi, a pagare per la contraccezione e l’aborto. Come l'”Obama mandate” del 2011 costringeva le università e gli ospedali alla copertura di tali pratiche, mediante i piani assicurativi forniti a studenti e dipendenti, la nuova regola federale, che entrerà in vigore il prossimo 24 giugno, obbliga i servizi di soccorso umanitario a distribuire pillole contraccettive e abortive agli immigrati.

ACCESSO TEMPESTIVO ALL’ABORTO. La cosiddetta norma sui “Bambini non accompagnati” prevede «l’accesso tempestivo e senza ostacoli a (…) contraccezione d’emergenza». E se la gravidanza è la conseguenza di un abuso sessuale, si impone di fornire alla vittima informazioni e «accesso tempestivo a tutti i servizi medici legali collegati alla gravidanza», aborto compreso. Non solo. Chi presta servizi umanitari dovrà anche formare il suo personale all’accoglienza delle persone «Lgbt» per identificare i minori «transessuali e intersessuali». 

LIBERTÀ RELIGIOSA. Nel testo non si accenna nemmeno all’obiezione di coscienza e la Chiesa cattolica, insieme ad altri leader religiosi americani, ha sottoscritto un documento contro la nuova legge, criticando l’ennesimo attacco dell’amministrazione Obama alla libertà religiosa, in violazione del «Freedom Restoration Act (“Rfra”)» del 1993. Questo «vieta al governo federale di limitare l’esercizio della religione, anche se il limite è previsto da una norma di carattere generale». Gli enti caritativi che non obbediranno al governo, però, saranno privati di qualsiasi agevolazione fiscale necessaria per sopravvivere.

SOLIDARIETÀ MINATA. Un’eventualità preoccupante, perché taglierebbe le gambe all’America solidale: «Le organizzazioni caritative di ispirazione religiosa rappresentano una percentuale significativa di quelle che garantiscono un servizio ai minorenni non accompagnati», si legge nel documento. Tanto che senza, «il governo federale non sarebbe in grado di prendersi cura di loro». In prima linea si pone proprio l’attività della Conferenza episcopale statunitense, «la più grande in termini di persone servite, insieme alla World Relief, che mobilita le risorse della comunità evangelica». Oltre ai servizi sanitari, questi enti sono in grado di dare supporto ai rifugiati, quando «spesso i loro governi non li possono proteggere dalle persecuzioni». Se questi enti si fermassero per l’ennesimo intervento ideologico del governo democratico, Obama si ritroverebbe con un problema enorme.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. To_Ni says:

    Gay ed aborto…. le sole cose in cui si sente portato. Sua moglie è lo sponsor per l’alimentazione a base di broccoletti. Parafrasando Giovanotti sono la più grande disgrazia dopo il big-bang.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.