Google+

O cristiani umanitariani, svegliatevi dal sonno, correte col Pastor

settembre 14, 2006 Amicone Luigi

Il Papa torna in patria e rivela che «ogni tanto qualche vescovo africano mi dice: “Se presento in Germania progetti sociali, trovo subito le porte aperte. Ma se vengo con un progetto di evangelizzazione, incontro piuttosto riserve”». Il Papa contesta «l’idea che i progetti sociali siano da promuovere con massima urgenza, mentre le cose che […]

Il Papa torna in patria e rivela che «ogni tanto qualche vescovo africano mi dice: “Se presento in Germania progetti sociali, trovo subito le porte aperte. Ma se vengo con un progetto di evangelizzazione, incontro piuttosto riserve”». Il Papa contesta «l’idea che i progetti sociali siano da promuovere con massima urgenza, mentre le cose che riguardano Dio o addirittura la fede cattolica siano cose piuttosto particolari e meno prioritarie». Il Papa tenta di scuoterci dal letargo. «L’evangelizzazione deve avere la precedenza». «Il Dio di Gesù Cristo deve essere conosciuto, creduto ed amato». «Dove portiamo agli uomini soltanto conoscenze, abilità, capacità tecniche e strumenti, là portiamo troppo poco».
Diciamoci la verità. Altro che Gesù Cristo. Siamo sovrastati da prediche sociali e da organizzazioni di solidarietà. Trionfa il cristianesimo esteriore. Di cui i preti sono campioni (ma non sottovalutiamo l’opera omnia, dalle Notti Bianche ai romanzi, del laico sindaco di Roma). In Germania la Caritas è la fabbrica con più addetti (seconda solo alla Volkswagen). La sua incidenza, in termini di cristianizzazione della società, è nulla. Succede così in tutta Europa. Dove l’umanitario-cristiano-organizzato si spreca. Poi vai per strada e vedi che l’intero spazio pubblico è occupato dal conflitto tra secolarizzazione e islam. Merito dell'”invasore maomettano”? Guardiamo a quel che passa il pubblico convento. Abbiamo scienza e cultura che emettono cadaverini da ogni loro santuario. Abbiamo scuole che la gioventù frequenta solo per procurarsi droghe e nausearsi di regole onusiane. Abbiamo fabbriche dove il disprezzo del lavoro ben fatto, questa faccia onesta del sindacalismo, è l’ideale più ambito. Abbiamo élite che non hanno idea del baratro che c’è tra loro e i popoli. Abbiamo politici che chiedono ai nostri eserciti di disarmare e ai nostri nemici, schiavisti di uomini, assassini di donne al mercato e massacratori di bambini ai campetti di calcio, di capire i nostri errori e di trattare la nostra resa. Abbiamo il deserto. E i cristiani, dove sono?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download