Google+

Novara, Tesser: «Se l’Inter fosse stata in forma non avremmo visto la palla»

settembre 22, 2011 Daniele Guarneri

Dopo la festa per la vittoria contro l’Inter, il Novara torna in campo per preparare la partita contro l’Atalanta. L’amministratore delegato De Salvo e il tecnico Tesser predicano la calma e mettono in guardia tifosi e giocatori sulla sfida di domenica con l’Atalanta

Vincere 3 a 1 contro la squadra campione del mondo. Chi lo avrebbe detto. Chi lo avrebbe potuto sognare? «Era la prima volta da quando siamo tornati in Serie A che giocavamo a Novara, nel nostro stadio, davanti ai nostri tifosi. Già questo fatto era un motivo per far festa». Sono le parole di Massimo De Salvo, amministratore delegato di Novara Calcio, entusiasta della serata che ha visto la sua squadra strapazzare i campioni del mondo dell’Inter. «Il risultato è stato inaspettato. Devo fare i complimenti a tutti, dall’allenatore a ogni singolo giocatore per l’impegno messo in campo. Ma ora la festa è finita, bisogna tornare a concentrarsi sui nostri obiettivi come abbiamo sempre fatto negli ultimi anni».

 

È contento della squadra?
«Molto. Era difficile ricominciare dopo l’addio di Pasquale Sensibile. A lui siamo legati col cuore e saremo sempre grati per il lavoro che ha fatto, ma Mauro Pederzoli ha le capacità per fare bene e ha già iniziato a farlo dal primo giorno in cui ha messo piede a Novarello. Sono molto soddisfatto, adesso bisogna lasciare la parola al campo».

 

Stesso discorso per Attilio Tesser, il tecnico delle due promozioni consecutive. «È stata una serata incredibile, un sogno inimmaginabile, davanti al nostro pubblico, in uno stadio esaurito in ogni ordine di posto e che ci ha incitato dall’inizio alla fine».

 

Cosa pensa della prestazione dei suoi uomini?
«È stata ottima. Se devo per forza trovare dei difetti dico che bisogna essere più concentrati nell’ultimo passaggio e in fase realizzativa. Ieri sera avremmo potuto chiudere la pratica molto prima. Ma davanti avevamo dei campioni, è anche merito di Julio Cesar se il risultato è stato in bilico fino alla fine. Si è opposto in tutti i modi ai nostri attacchi».

 

Domenica andate a Bergamo.
«Una sfida ancora più importante, che vale doppio, quelli contro l’Inter sono punti in più che non avevamo calcolato e che ci faranno comodo, ma contro l’ sono punti salvezza, il nostro principale obiettivo».

 

Che Inter ha visto martedì sera?
«Non è mai bello giudicare un’altra squadra. Secondo me con Palermo, Roma e contro i turchi in Champions hanno raccolto meno di quello che hanno fatto vedere in campo. Se avessero avuto un po’ più di fortuna nessuno sarebbe stato qui a parlare di un’Inter in fondo alla classifica o di un Gasperini esonerato».

 

Cosa ne pensa di questo esonero?
«Quando allenavo la Triestina dissi che lui, all’ora al Crotone, era il più bravo allenatore della Serie B. È un ottimo tecnico, ha le capacità per allenare una grande squadra, ma nel nostro lavoro serve anche molta fortuna».

Quindi non è d’accordo con il direttore del Corriere dello Sport Vocalelli, quando dice che Gasperini è un ottimo allenatore, ma di squadre di seconda fascia.
«Non sono assolutamente d’accordo. In Italia si danno giudizi troppo affrettati, non si lascia il tempo di far lavorare gli allenatori. Una rivoluzione non si fa in pochi mesi. Ci vuole tempo. Se ieri l’Inter fosse stata al centro per cento, non avremmo visto nemmeno la palla, anche se avessimo giocato al centocinquanta per cento».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana