Google+

“Non sei sola”. Una mostra a Firenze per aprire uno sguardo sulla vita

maggio 26, 2014 Giuseppe Brienza

Una collezione di immagini fotografiche sul miracolo della nascita e della maternità. Il racconto dell’esperienza di Ana e Munira

Oggi, 26 maggio, sarà inaugurata a Firenze una mostra fotografica per chi ancora è interessato a volgere il proprio sguardo sulla vita. Intitolata “Non sei sola”, l’iniziativa è promossa dal Movimento per la vita (Movit) di Firenze e Siena, e presenta una collezione di fotografie realizzate da due giovani volontarie del Centro di aiuto alla Vita di Pontedera, Eleonora Signorini e Stefania Geri, che hanno cercato di mostrare in immagini il tema dell’accoglienza della maternità che, anche in situazioni di difficoltà, rimane un miracolo di natura e grazia.

I CENTRI DI AIUTO ALLA VITA. I Centri di aiuto alla Vita sono associazioni di volontari, apartitiche, federate al Movimento per la Vita italiano, impegnata ad aiutare le madri a rischio aborto, con finanziamento esclusivamente privati. Fino ad ora sono circa 150 mila i bambini aiutati a nascere dalla fondazione del primo CAV, che è avvenuta a Firenze nel 1975. La mostra “Non sei sola” è anche una celebrazione dello splendido lavoro delle donne e uomini, spesso con alle spalle il dramma dell’aborto, che hanno deciso di portare avanti questo misconosciuto e preziosissimo “volontariato per la vita”. Il racconto per immagini dell’attività delle volontarie del Cav di Pontedera è rivolto innanzitutto a tutte quelle madri che, aspettando un bambino, si trovano in difficoltà perché vivono delusioni e solitudini, a quelle che non riescono ad accettare la maternità e la vivono come un problema e, soprattutto, a quelle donne che hanno abortito e sentono il bisogno di un sostegno e di uno sprone a perdonarsi e perdonare.

COME ANA E MUNIRA. Il racconto attraverso la mostra illustra frammenti di storie di donne come Ana, giovane colombiana che ha accettato la quinta gravidanza e Munira, ragazza rom con i suoi tre bambini, non ancora in età scolastica, che hanno trovato nel Cav un aiuto e che rappresentano tutte le altre mamme che spesso il sistema ignora ed esclude. Verso queste donne a cui è rivolta l’attenzione degli operatori, c’è tutta la sensibilità e la delicatezza per quel grande mistero che è la vita nascente dentro di loro, quell’essere unico in formazione che, semplicemente, è “uno di noi”, per riprendere il titolo della raccolta di firme europea promossa dal Movimento per la Vita per sostenere la protezione dell’embrione umano che si è conclusa nel novembre 2013 con quasi due milioni di firme complessivamente raccolte.

L’APPUNTAMENTO. L’intento di “Non sei sola” è far conoscere alle madri che vivono una gravidanza difficile, ai giovani ed agli studenti universitari in particolare ed alla realtà sociale fiorentina in genere, i servizi che i Cav offrono come alternativa concreta alla tentazione facile ma dolorosa e crudele dell’aborto.
La mostra è allestita nei locali della Residenza Universitaria Calamandrei, in Viale Morgagni  51 a Firenze, dal 26 maggio al 26 giugno con ingresso gratuito. Gli scatti presenti saranno spiegati in occasione dell’inaugurazione, dagli interventi del giovane pro life Giovanni Gori, presidente del Movit di Firenze e Siena, del prof. Leonardo Bianchi, che parlerà anche della legge regionale “Mamma segreta” e del prof. Angelo Passaleva, docente emerito di medicina dell’Università di Firenze, già Vice Presidente della Giunta Regionale della Toscana e cofondatore del Cav fiorentino, il quale illustrerà in generale l’attività che svolgono in Italia i Centri e Servizi di Aiuto alla Vita.
L’appuntamento è per lunedì 26 maggio, alle ore 18, a Firenze, in viale Morgagni per l’inaugurazione della mostra.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.