Google+

Nigeria, terroristi di Boko Haram travestiti da soldati giustiziano e scannano i passanti

ottobre 21, 2013 Leone Grotti

Domenica scorsa hanno ucciso 19 persone nel nordest del paese mettendo in piedi un finto posto di blocco in mezzo a un’autostrada

Per l’ennesimo attentato in Nigeria, i terroristi di Boko Haram hanno usato una tattica ormai consolidata: si sono travestiti da militari, mettendo in piedi un finto posto di blocco su un’autostrada vicino a Logumani, nel nordest del paese, e hanno ucciso 19 persone, motociclisti o automobilisti, costretti a fermarsi.

UOMINI SCANNATI. Secondo quanto riportato da Afp, cinque persone sono state giustiziate a colpi di arma da fuoco, gli altri invece «massacrati con armi da taglio». Un sopravvissuto ha raccontato: «Ci hanno chiesto di uscire dai veicoli e di sdraiarci faccia a terra. Erano in nove, vestiti come soldati e hanno ucciso cinque persone, altre 14 le hanno scannate poi qualcuno li ha chiamati al telefono e sono andati via, lasciandoci lì».

«LI RICONOSCI DALLA BARBA». «Sapevamo dal loro aspetto che erano uomini di Boko Haram – continua il testimone – I soldati infatti non si fanno crescere la barba mentre loro ce l’avevano tutti. Tutti sappiamo che da queste parti Boko Haram attacca villaggi e veicoli. Sta diventando un fatto abituale».

«FEROCIA SENZA LIMITI». I terroristi islamici di Boko Haram hanno fatto circa 500 vittime solo nell’ultimo mese. Tra i loro obiettivi ci sono soprattutto le scuole non islamiche, anche se frequentate da musulmani. Secondo l’arcivescovo di Jos Ignatius Kaigama «la ferocia dei membri di questo movimento non ha più limiti giungendo a massacrare anche quelli che dovrebbe essere i loro correligionari musulmani. Hanno fatto ulteriori passi in avanti nella sofisticazione e nella ferocia dei propri attacchi e ormai sono classificabili come fanatici che hanno perso il loro obiettivo originario».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.