Google+

Nigeria, sfuma l’accordo tra Boko Haram e governo. Leader terrorista: «Mai proposto il cessate il fuoco»

marzo 4, 2013 Leone Grotti

A gennaio un leader dei terroristi aveva proposto un cessate il fuoco. Il 19 febbraio il governo ha accettato con qualche riserva. Ieri il dietrofront di Boko Haram.

Se il leader di Boko Haram farà un intervento pubblico in cui rinuncia alla violenza, allora potremmo firmare un armistizio con i terroristi. Così si era espresso lo scorso 19 febbraio il generale nigeriano Sarkin-Yaki Bello, coordinatore nazionale del Centro antiterrorismo, sulla possibilità di un accordo per arrivare a un “cessate il fuoco” tra il governo del paese più popoloso dell’Africa e la setta terrorista di estremisti islamici. I Boko Haram – nome che in lingua Hausa significa «L’educazione occidentale è peccato» – in Nigeria dal 2009 hanno già ucciso oltre 3 mila persone.

MAI PROPOSTO IL CESSATE IL FUOCO. Ieri è arrivata la risposta con un breve filmato pubblicato su Youtube da parte di Abubakar Shekau, leader dei terroristi: «Boko Haram non ha mai proposto un “cessate il fuoco” e non siamo in dialogo con il governo né siamo pronti a discutere, almeno fino a quando le nostre condizioni non saranno soddisfatte». A gennaio, infatti, uno dei comandanti della setta, Sheikh Muhammed Abdulazeez Ibn Idris, aveva dichiarato di volere porre fine alla stagione di violenze. «Abdulazeez – continua il leader dei terroristi – non ha parlato a mio nome e mi dissocio completamente da lui».

LE CONDIZIONI DI BOKO HARAM. Le «condizioni» di cui parla Shekau sono due: che il governo non uccida più militanti di Boko Haram (proprio ieri in uno scontro a fuoco ne sono stati uccisi 20 nello Stato di Borno) e che smetta di riferirsi a loro come a dei «ladri armati». La soluzione del conflitto tra la setta, che mira a portare l’instabilità nel paese puntando soprattutto all’esplosione di conflitti etnico-religiosi, e il governo è ancora di là da venire.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.