Google+

Nigeria, sfuma l’accordo tra Boko Haram e governo. Leader terrorista: «Mai proposto il cessate il fuoco»

marzo 4, 2013 Leone Grotti

A gennaio un leader dei terroristi aveva proposto un cessate il fuoco. Il 19 febbraio il governo ha accettato con qualche riserva. Ieri il dietrofront di Boko Haram.

Se il leader di Boko Haram farà un intervento pubblico in cui rinuncia alla violenza, allora potremmo firmare un armistizio con i terroristi. Così si era espresso lo scorso 19 febbraio il generale nigeriano Sarkin-Yaki Bello, coordinatore nazionale del Centro antiterrorismo, sulla possibilità di un accordo per arrivare a un “cessate il fuoco” tra il governo del paese più popoloso dell’Africa e la setta terrorista di estremisti islamici. I Boko Haram – nome che in lingua Hausa significa «L’educazione occidentale è peccato» – in Nigeria dal 2009 hanno già ucciso oltre 3 mila persone.

MAI PROPOSTO IL CESSATE IL FUOCO. Ieri è arrivata la risposta con un breve filmato pubblicato su Youtube da parte di Abubakar Shekau, leader dei terroristi: «Boko Haram non ha mai proposto un “cessate il fuoco” e non siamo in dialogo con il governo né siamo pronti a discutere, almeno fino a quando le nostre condizioni non saranno soddisfatte». A gennaio, infatti, uno dei comandanti della setta, Sheikh Muhammed Abdulazeez Ibn Idris, aveva dichiarato di volere porre fine alla stagione di violenze. «Abdulazeez – continua il leader dei terroristi – non ha parlato a mio nome e mi dissocio completamente da lui».

LE CONDIZIONI DI BOKO HARAM. Le «condizioni» di cui parla Shekau sono due: che il governo non uccida più militanti di Boko Haram (proprio ieri in uno scontro a fuoco ne sono stati uccisi 20 nello Stato di Borno) e che smetta di riferirsi a loro come a dei «ladri armati». La soluzione del conflitto tra la setta, che mira a portare l’instabilità nel paese puntando soprattutto all’esplosione di conflitti etnico-religiosi, e il governo è ancora di là da venire.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi