Google+

Nigeria, sempre peggio. «Boko Haram intende distruggere qualsiasi cosa ricordi la presenza dei cristiani»

settembre 8, 2014 Redazione

Prosegue nel nord l’avanzata dei jihadisti, poco contrastata dall’esercito. «Diverse chiese sono state distrutte e decine di migliaia di persone, in maggioranza cristiani, sono in fuga»

Continua l’avanzata dei terroristi islamisti di Boko Haram in Nigeria. Ancora critica è la situazione nel nord del paese, con i jihadisti ormai vicini a Maiduguri, l’importante città del Borno. Se riuscissero a conquistarla, farebbero un deciso passo in avanti nella loro strategia di costituire nel paese africano qualcosa di simile al califfato dello Stato islamico in Iraq e Siria.
Oramai è sempre più evidente che l’esercito nigeriano è impreparato nel contrastare l’avanzata dei jihadisti. I soldati sono spesso mal forniti di armi e sono poco avvezzi al combattimento. Molti di loro sono mercenari. Tutti fattori che li rendono inaffidabili e che, di fatto, giocano in favore di Boko Haram.

MIGLIAIA DI CRISTIANI IN FUGA. Parlando con l’agenzia Fides, padre Patrick Tor Alumuku, direttore delle Comunicazioni sociali dell’arcidiocesi di Abuja, ha detto che «diverse chiese sono state distrutte e decine di migliaia di persone, in maggioranza cristiani, sono in fuga da Boko Haram. Ho parlato con alcuni sacerdoti di Maiduguri che mi hanno riferito cose incredibili. Boko Haram intende distruggere qualsiasi cosa ricordi la presenza dei cristiani. Molte chiese sono state distrutte o incendiate. La settimana scorsa una parrocchia in un villaggio nell’area di Maiduguri è stata trasformata nella sede locale di Boko Haram».
Padre Alumuku ha riferito quanto dichiarato dal vescovo di Maiduguri, secondo cui nella sua zona sarebbero almeno 90.000 le persone, sia cristiani sia musulmani, sfollate in seguito all’avanzata dei miliziani. «Purtroppo diversi sfollati sono rimasti bloccati nelle zone interessate dai combattimenti ed è molto difficile inviare loro aiuti umanitari. Solo coloro che sono al di fuori di queste aree possono ricevere assistenza. Se una città di più di un milione di abitanti come Maiduguri dovesse essere investita dall’offensiva di Boko Haram, si creerebbe un disastro umanitario estremamente grave».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana