Google+

Nigeria: governo pronto ad accettare il cessate il fuoco di Boko Haram. «Ma non ci sarà amnistia»

febbraio 20, 2013 Leone Grotti

A gennaio Boko Haram ha fatto proposte per un cessate il fuoco. Il generale Sarkin-Yaki Bello pronto ad accettare se il leader dei terroristi rinuncerà in pubblico alla violenza.

Pronti ad accettare il cessate il fuoco. Il governo nigeriano si è detto disponibile ad accettare l’armistizio offerto dai terroristi di Boko Haram se il suo leader, Sheikh Abubakar Shekau, rinuncia pubblicamente alla violenza.

OFFERTE GOVERNATIVE. Lo ha dichiarato ieri il generale Sarkin-Yaki Bello, coordinatore nazionale del Centro antiterrorismo. L’alto ufficiale ha assicurato che in cambio del cessate il fuoco, il governo farà partire un programma di riabilitazione per gli estremisti che abbandonano la lotta armata, ricostruirà la moschea di Boko Haram andata distrutta nel 2009 a Maiduguri, favorirà l’occupazione nel nord del paese e riformerà il sistema scolastico dell’area. Boko Haram, oltre ad avere ucciso già 3 mila persone dal 2009, potrebbe legarsi sempre di più ai terroristi in Mali, portando la Nigeria a una situazione di ingovernabilità.

NESSUNA AMNISTIA. Alcune fonti parlavano anche della concessione da parte del governo nigeriano di un’amnistia per i terroristi. Oggi però un’alta fonte governativa nigeriana, come riportato da diversi quotidiani africani, ha assicurato che «non ci sarà nessuna amnistia ma se rinunceranno alla violenza, pubblicamente o via Youtube, dialogheremo».

CESSATE IL FUOCO. Ora la palla torna a Boko Haram, dunque. Dopo alcuni tentativi falliti di dialogo tra i terroristi e il governo, a gennaio uno dei comandanti della setta, Sheikh Muhammed Abdulazeez Ibn Idris, aveva dichiarato di volere il cessate il fuoco. Si era parlato allora di spaccatura all’interno di Boko Haram ma sembra che il comandante rappresenti la volontà di tutto il gruppo di estremisti. Se la proposta è sincera, lo si vedrà nei prossimi giorni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana