Google+

Nigeria, che fine hanno fatto le 219 ragazze ancora nelle mani di Boko Haram a tre mesi dal rapimento?

luglio 14, 2014 Leone Grotti

Il 14 aprile scorso i terroristi rapivano 276 ragazze a Chibok. Tre mesi dopo, ancora nessuna notizia sul loro possibile rilascio

Abubakar-ShekauA tre mesi dal rapimento di 276 ragazze nigeriane da Chibok (nello Stato settentrionale di Borno), di cui una cinquantina sono già fuggite, non si sa ancora nulla su dove si trovino e come potrebbero essere rilasciate. E nonostante il Consiglio nazionale degli Stati nigeriani abbia dichiarato settimana scorsa che «presto arriveranno buone notizie», l’ottimismo non rientra tra gli stati d’animo dei parenti delle ragazze rapite.

NUOVO FILMATO. In un nuovo filmato di 16 minuti rilasciato da Boko Haram, il leader Abubakar Shekau si è fatto beffe dei tentativi del governo di salvare le ragazze e della campagna mediatica #BringBackOurGirls, dichiarando che l’unico modo per riaverle è uno scambio di prigionieri. Nel video, inoltre, saluta «il fratello» Al Baghdadi, leader dello Stato islamico, e invoca «la protezione di Allah» su di lui e il neonato califfato islamico, a cui sembra guardare con simpatia.

ACCORDO FALLITO. Nelle mani dei terroristi dovrebbero esserci ancora 219 ragazze. Nessuno sa quale sia il loro stato di salute ma secondo l’ex presidente nigeriano Olusegun Obasanjo «molte non torneranno più e continueremo a interrogarci per molti anni». Non solo, «molte sono ormai incinte e daranno vita ai figli dei membri di Boko Haram».
A maggio si era parlato di un accordo raggiunto tra terroristi e governo nigeriano per il rilascio delle ragazze, ma questo era naufragato dopo l’incontro tra Goodluck Jonathan e il suo omonimo francese François Hollande, in cui i due si sarebbero accordati per un «piano d’azione globale e regionale». Questo piano, però, non ha ancora dato frutti mentre i rapimenti per mano dei terroristi continuano incontrastati.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download