Google+

Nella Spagna in crisi accade di tutto. Si ritorna pure al baratto

settembre 7, 2012 Chiara Sirianni

Dal sindaco Robin Hood alle banche del tempo, alle spese proletarie. Nella penisola iberica cresce l’insofferenza per la “cattiva” finanza con esiti parossistici

La stampa l’ha battezzato il nuovo Robin Hood spagnolo, anche se la sua barba tende al grigio. Di certo lo slancio c’è: Juan Manuel Sánchez Gordillo è il rossissimo sindaco di Marinaleda, Andalusia, in cui governa dal 1979. Una vita spesa nei movimenti di base e nelle lotte sociali e un originale metodo per combattere la crisi: occupazione di terre, lotta alle banche e “spesa proletaria”. Recentemente Gordillo (che è anche deputato locale di Izquierda Unida) è stato arrestato assieme ad altri due attivisti mentre usciva da un supermercato della vicina città di Ecija. Carrelli pieni di pasta, olio, biscotti e latte, da distribuire alle mense della regione (una delle più povere della Spagna, con un tasso di disoccupazione del 40%). Rapidamente l’ex dirigente storico del sindacato dei lavoratori agricoli, Soc, si è attirato la simpatia della stampa e della popolazione. E c’è chi ha pensato di seguire il suo esempio, visto che gli assalti ai supermercati prendono sempre più piede. La scorsa settimana alcuni attivisti della piattaforma PAH (Plataforma de Afectados por la Hipoteca, vittime dell’ipoteca) sono entrati in un supermercato di Vilafranca del Penedès, hanno raggiunto la cassa, mostrato alcuni beni di prima necessità e si sono rifiutati di pagare.

MONETE COMPLEMENTARI ALL’EURO. La crisi alimenta l’espansione di un’economia parallela, fuori dall’euro? Pare di sì. Stanno nascendo vere e proprie valute alternative, soprattutto nella regione della Catalunya. E città come Tolosa, Vilanova, Girona e Geltrù hanno già adottato altre soluzioni complementari. Quella di Vilanova, per esempio,  si chiama “Turuta”:  moneta sociale per «stimolare il consumo locale». L’idea è presa in prestito da Bernard Lietaber, ex direttore della divisione pagamenti del Banco Centrale del Belgio. Un’iniziativa per semplificare il baratto, in sintesi, partito in sordina qualche anno fa grazie alla spinta propulsiva di un’associazione ecologista (Ecol3vng) e recuperata causa disoccupazione. Con l’obiettivo di esportare il modello: quest’estate c’è stata una tre-giorni di tavole rotonde con una serie di delegazioni provenienti da Barcellona, Bilbao, Madrid e Valencia. A Malaga alcuni residenti hanno creato un sito web che consente di comprare prodotti usando una moneta virtuale.

TORNARE AL BARATTO. Anche le Banche del Tempo, da esperimento estemporaneo e un po’ utopistico, stanno diventando un fenomeno di massa. Il loro numero è raddoppiato negli ultimi due anni, sia per quanto riguarda le associazioni di quartiere sia per quelle organizzate direttamente dalle giunte locali. Ogni giorno si aggiungono altri membri, che mettono a disposizione il proprio tempo e le loro conoscenze scambiandole con altro: passaggi in auto in cambio di ripetizioni, babysitting in cambio di lezioni di musica e cura delle piante, e così via. I supermercati tradizionali vengono snobbati per i mercatini del baratto, dove in cambio di mobili e vestiti si recuperano i generi alimentari. Lo scopo? «Riportare le comunità al tempo in cui le merci e i servizi venivano barattati» ha spiegato il coordinatore della rete spagnola delle BdT. «Prima che speculazioni, derivati e tassi di interesse complicassero il mondo finanziario».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana