Google+

Nasce Chili, tutto il cinema a portata di click

giugno 19, 2012 Redazione

La piattaforma fondata lo scorso anno da Fastweb diventa indipendente e lancia la sfida alla pirateria. Con poco più di due euro si potranno guardare i migliori film in streaming sulla tv di casa o sul pc.

Da oggi vedere un film senza l’assillo di orari e pubblicità sarà molto più semplice grazie a Chili, la prima piattaforma di cinema in streaming in Italia. Fondata nel maggio del 2011 da Fastweb, Chili è diventata una realtà indipendente grazie ai quattro soci fondatori, Stefano Parisi, Giorgio Tacchia, Alessandro Schintu e Stefano Flamia, che hanno deciso di mettere le loro competenze e i loro risparmi in un progetto innovativo che mira a rivoluzionare il mercato dell’home video italiano, messo sempre più in difficoltà dalla crisi del supporto magnetico e dalla piaga della pirateria. «Noi crediamo che la tendenza si possa invertire – spiega il presidente Stefano Parisi  – per questo abbiamo creato una piattaforma che permette al cliente di scegliere tra un’ampissima selezione di film delle maggiori case di produzione italiane e internazionali da guardare in streaming e in alta qualità, senza nessun rischio e senza attesa. Vogliamo portare il cinema a casa di chi non va al cinema». Tantissime le major che hanno stretto un accordo con la piattaforma, Disney, Lucky Red, Bmi, Moviemax, Fandango, Paramount, Rai Cinema, Warner, per citarne alcune. Il catalogo, inoltre, è stato formulato grazie al sostegno di alcuni critici cinematografici che sul blog di Chili recensiscono i migliori film in sala e in streaming e li consigliano al pubblico.

Il sistema è semplicissimo: grazie a un’interfaccia accattivante e molto intuitiva e a un sistema di pagamento sicuro, l’utente con pochi click può scegliere tra 900 film (che diventeranno  1300 entro la fine del mese) divisi in prime tv, film di catalogo e  i cosiddetti “dispersi”, quelle pellicole che non hanno avuto una distribuzione in sala ma che varrebbe la pena recuperare. Chili è già disponibile per iPad, smartphone Android, smart tv e per tutti i browser e presto sarà rilasciata la versione per iPhone. È sufficiente digitare www.chili-tv.it sul proprio pc o scaricare l’applicazione dal Market o dall’App Store, mentre sulle smart tv Chili è già presente senza bisogno di alcuna installazione. Il costo del noleggio va dai 2,95 ai 5,95 euro (ma sono previsti sconti e promozioni per un acquisto ancora più conveniente), l’acquisto da 6,95 a un massimo di 19,95 euro. La rivoluzione è cominciata.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download