Google+

Mose, Renzi: «Presunzione d’innocenza sino a sentenza. Ma il problema non sono le regole, sono i ladri»

giugno 5, 2014 Chiara Rizzo

Il premier: «Un politico indagato per corruzione lo indagherei anche per alto tradimento. Non è possibile che chi è stato condannato 20 anni fa, torni a occuparsi della cosa pubblica, per questo ho proposto il Daspo per i politici»

Da Bruxelles, nel corso della conferenza stampa al termine del G7, Matteo Renzi è intervenuto sull’inchiesta per tangenti durante la costruzione del Mose, esprimendo «Piena fiducia nel lavoro della magistratura e presunzione di innocenza fino a sentenza», ma anche «amarezza enorme e profonda».

«IL PROBLEMA NON SONO LE REGOLE, MA I LADRI». Per Renzi, «Di fronte alla vicenda Mose ci sono i principi costituzionali che ciascuno ribadisce: piena fiducia nel lavoro della magistratura e presunzione di non colpevolezza fino a sentenza a cui speriamo si possa arrivare il più velocemente possibile, come da paese civile». Poi entrando «Nel merito, tutte le volte che vediamo vicende di corruzione l’amarezza è enorme e profonda, perché ti trovi di fronte a chi tradisce la fiducia più grande quella dei cittadini, una ferita grande». Il premier quindi ha aggiunto: «Un politico indagato per corruzione fosse per me lo indagherai per alto tradimento. Il problema della corruzione non sono le regole che non ci sono ma quelle che non si rispettano. Quando c’è corruzione di solito si dice che sono le regole che non vanno bene. Non penso sia così. Il problema sono i ladri non le regole». E ancora: «Non è possibile che chi viene condannato per corruzione dopo 20 anni possa tornare ad occuparsi della cosa pubblico. È per questo che io ho proposto il Daspo per i politici».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Giulio Dante Guerra scrive:

    Chi sa perché, quando da noi si fanno le grandi opere, vengono immancabilmente bloccate da un’inchiesta giudiziaria, che magari, poi, si conclude, dopo più di una decina d’anni, con un nulla di fatto. Ma, intanto, un’opera indispensabile è saltata. Un esempio, in piccolo, delle mie parti. La costruzione della seconda circonvallazione di Lucca fu bloccata, a suo tempo, dalla buriana di Tangentopoli. E così, ancor oggi, per andare da Pisa alla Garfagnana, bisogna passare dalla circonvallazione intorno alle mura rinascimentali, che ormai è divenuta da lungo tempo una strada urbana.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana