Google+

Ma tu guarda che coincidenza

febbraio 10, 2016 Emanuele Boffi

Un professore, attivista lgbt, condannato per abusi sessuali: silenzio. Una professoressa cattolica accusata ingiustamente di omofobia: prime pagine dei giornali

omofobia-ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – In ottobre era stato condannato a undici anni di carcere per abusi e induzione alla prostituzione di otto alunni minorenni. Il 22 gennaio sono uscite le motivazioni con cui il giudice ha raccontato come agiva il professore dell’Itis Pininfarina di Moncalieri e di quale autorevolezza godesse all’interno dell’istituto, tanto da essergli stato affidato il compito di partecipare allo sportello di ascolto del disagio giovanile.

Posizione che A. F. sfruttava per adescare e ricattare gli studenti. Già a ottobre la notizia era passata pressoché sotto silenzio, con qualche articolo qua e là nelle cronache locali. Così anche questa volta e non c’è troppo da scandalizzarsene né da aggiungere altro alle scarne cronache che segnalavano come A. F. fosse «conosciuto per l’impegno nel riconoscimento dei diritti per le coppie omosessuali» e fosse stato «coordinatore dell’edizione 2011 del “Gay Pride”».

A dire la verità, fa più impressione ricordare quanto capitò a un’altra insegnante, Adele Caramico, che nel novembre 2014 finì su tutte le prime pagine dei quotidiani nazionali accusata di omofobia per aver detto a un suo studente omosessuale che «doveva curarsi in quanto gay». Accuse poi rivelatesi infondate, parole mai pronunciate, ma dopo giorni di gogna e vergogna per la povera docente di Religione.

In un caso, il putiferio, nell’altro, il quasi silenzio. Si vede che il fatto che il luogo fosse anche in questo secondo caso Moncalieri e che la scuola si chiamasse “Itis Pininfarina” è una banale coincidenza che ha colpito soltanto noi.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

La gamma Renault si rinnova e si semplifica; meno allestimenti ma più ricchi e tecnologici.

L'articolo Renault Megane, arrivano tre nuovi allestimenti proviene da RED Live.

Esemplare unico, s'ispira non solo alla leggendaria F40 ma anche all'iconica 308 GTB. Ha già girato con il suo nuovo proprietario a Fiorano ma il debutto ufficiale in società è previsto a Villa d'Este

L'articolo Ferrari SP38, la one-off su base 488 GTB proviene da RED Live.

Il sogno di molti mototuristi sembra essere finalmente a portata di mano: arriva, infatti, una borsa tecnica che permette che gli indumenti asciughino durante il viaggio. Si chiama RideNDry, ossia “guida e asciuga”, ed è costituita essenzialmente da una sacca (6 litri di volume), dotata di una specifica membrana, che promette di creare il microclima […]

L'articolo Guglatech RideNDry, la sacca che asciuga gli abiti proviene da RED Live.

MINI Challenge VS Corda anno secondo. Abbiamo gareggiato sullo spettacolare tracciato del Paul Ricard al volante della MINI JCW LITE. E in due giorni non ci siamo fatti mancare proprio nulla, correndo anche con le Rain

L'articolo In gara nel MINI Challenge al Paul Ricard proviene da RED Live.

Dall’ormai consolidato matrimonio tra l’azienda varesina e Lewis Hamilton, è nata la terza creatura: si chiama MV Agusta Brutale 800 RR LH44 e ha molte caratteristiche inedite. Sarà prodotta in soli 144 esemplari.

L'articolo MV Agusta Brutale 800 RR LH44, terzo atto proviene da RED Live.