Google+

Ma tu guarda che coincidenza

febbraio 10, 2016 Emanuele Boffi

Un professore, attivista lgbt, condannato per abusi sessuali: silenzio. Una professoressa cattolica accusata ingiustamente di omofobia: prime pagine dei giornali

omofobia-ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – In ottobre era stato condannato a undici anni di carcere per abusi e induzione alla prostituzione di otto alunni minorenni. Il 22 gennaio sono uscite le motivazioni con cui il giudice ha raccontato come agiva il professore dell’Itis Pininfarina di Moncalieri e di quale autorevolezza godesse all’interno dell’istituto, tanto da essergli stato affidato il compito di partecipare allo sportello di ascolto del disagio giovanile.

Posizione che A. F. sfruttava per adescare e ricattare gli studenti. Già a ottobre la notizia era passata pressoché sotto silenzio, con qualche articolo qua e là nelle cronache locali. Così anche questa volta e non c’è troppo da scandalizzarsene né da aggiungere altro alle scarne cronache che segnalavano come A. F. fosse «conosciuto per l’impegno nel riconoscimento dei diritti per le coppie omosessuali» e fosse stato «coordinatore dell’edizione 2011 del “Gay Pride”».

A dire la verità, fa più impressione ricordare quanto capitò a un’altra insegnante, Adele Caramico, che nel novembre 2014 finì su tutte le prime pagine dei quotidiani nazionali accusata di omofobia per aver detto a un suo studente omosessuale che «doveva curarsi in quanto gay». Accuse poi rivelatesi infondate, parole mai pronunciate, ma dopo giorni di gogna e vergogna per la povera docente di Religione.

In un caso, il putiferio, nell’altro, il quasi silenzio. Si vede che il fatto che il luogo fosse anche in questo secondo caso Moncalieri e che la scuola si chiamasse “Itis Pininfarina” è una banale coincidenza che ha colpito soltanto noi.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana