Google+

«Mia moglie Meriam è forte, non rinuncerà mai alla sua fede. La nascita di nostra figlia Maya è una benedizione»

maggio 28, 2014 Redazione

Intervista ad Avvenire di Daniel Wani: «In carcere c’è anche mio figlio Martin, con altri minori. Ma la prigione non è un buon posto per un bambino di nemmeno due anni»

sudan-meriam-islam-waniDaniel Wani, il marito di Meriam Ibrahim, la donna sudanese imprigionata e condannata a morte in Sudan per la sua fede (e non è l’unica, ndr), è stato intervistato oggi da Avvenire. Wani, malato e sulla sedia a rotelle, racconta la «gioia», ma anche la «frustrazione» per la situazione della moglie che ieri ha partorito la loro seconda figlia Maya, ora in carcere con la madre assieme al primo figlio, Martin, che ha solo 20 mesi. «Mia moglie e mia figlia stanno bene», dice Wani, «ma non mi hanno permesso di vederle. Forse lo faranno domani, forse no. L’unica cosa positiva è che mi hanno detto che le mie visite in carcere passeranno da una a due volte a settimana».

IN CATENE. Wani racconta che Maya è stata «una benedizione, una speranza. E nel nostro caso significa anche molto di più», ma la situazione rimane tragica: «Ogni volta che vado a trovarli non mi danno molto tempo per parlare con Meriam e Martin, il mio primogenito. E poi c’è sempre qualcuno che ci controlla». Meriam «cammina in catene» e «ha avuto anche complicazioni durante la gravidanza, ma non ne conosciamo l’entità perché non è stata visitata da un medico».

meriam-maritof_300RISCHI ENORMI. Il marito dice anche che «Meriam è forte, più forte di me. Quando l’hanno condannata io ho cominciato a piangere, mentre lei è rimasta ferma, senza nemmeno trasalire. Anche per questo non rinuncerà mai alla sua fede, come le aveva chiesto invece il giudice. E io non le chiederò mai di farlo pur di vederla libera». E forte anche Martin, il piccolo, che «capisce quanto sta succedendo, anche se ha meno di due anni. Ma ha il carattere di sua madre. Ci sono altri bambini come lui in prigione, e le condizioni lì dentro non sono buone: il carcere non è un buon posto per un bambino. Mi è stato consentito di portare a lui e a Meriam medicine e cibo, ma i rischi igienici lì sono enormi, per non parlare di quelli psicologici».

«TERRIBILE, TERRIBILE». Oggi, Wani, che ringrazia Avvenire per il sostegno alla campagna di liberazione della moglie, è aiutato da «alcuni amici, sia cristiani che musulmani, e anche questi ultimi pensano che la condanna nei confronti di Meriam sia ingiusta. Cerco di far passare il tempo, ma per me senza di lei è terribile, terribile. Per questo il fatto di sapere che tanta gente ci è vicina, che c’è chi si preoccupa per noi, è molto, molto importante. E per chi volesse venire qui a Khartum la mia porta è aperta».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Enrico Z scrive:

    Preghiamo, lottiamo e speriamo per Meriam e Wani, due eroi cristiani.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

A Milano settembre è il mese più bello. Anche per pedalare. Il 17 mattina l’hanno pensato in tanti, circa 1.800, schierati alla partenza della prima edizione della GF Milano. Dopo una notte di pioggia, infatti, lo sguardo poteva abbracciare verso nord il profilo innevato delle montagne, nella direzione che avrebbe preso la corsa. Due le […]

L'articolo GF Milano, in gara dalla città al cuore della Brianza proviene da RED Live.

Le righe, si sa, rubano la scena a qualsiasi altro indumento del guardaroba e non tutti se le possono permettere. Ciò che ha fatto Rapha con questa fantasia, protagonista della nuova collezione Cross, è stato scegliere un accostamento di tonalità elegante e, soprattutto, ispirato all’abbigliamento indossato da Jeremy Powers (Rapha-Focus Team) alla conquista del titolo di campione nazionale […]

L'articolo Rapha presenta la nuova collezione Cross proviene da RED Live.

F1 2017 è un generatore virtuale di adrenalina. Un racing game emozionante e coinvolgente, completamente personalizzabile in base alle proprie esigenze. Il nuovo gioco di Codemasters affina la buona ricetta del 2016 e (ri)propone un solidissimo “simcade”, ovvero un efficace ibrido tra simulazione impietosa e arcade permissivo, immediato e profondo. Il risultato? Senza controllo di trazione […]

L'articolo F1 2017 è pura adrenalina virtuale proviene da RED Live.

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana