Google+

«Mia moglie Meriam è forte, non rinuncerà mai alla sua fede. La nascita di nostra figlia Maya è una benedizione»

maggio 28, 2014 Redazione

Intervista ad Avvenire di Daniel Wani: «In carcere c’è anche mio figlio Martin, con altri minori. Ma la prigione non è un buon posto per un bambino di nemmeno due anni»

sudan-meriam-islam-waniDaniel Wani, il marito di Meriam Ibrahim, la donna sudanese imprigionata e condannata a morte in Sudan per la sua fede (e non è l’unica, ndr), è stato intervistato oggi da Avvenire. Wani, malato e sulla sedia a rotelle, racconta la «gioia», ma anche la «frustrazione» per la situazione della moglie che ieri ha partorito la loro seconda figlia Maya, ora in carcere con la madre assieme al primo figlio, Martin, che ha solo 20 mesi. «Mia moglie e mia figlia stanno bene», dice Wani, «ma non mi hanno permesso di vederle. Forse lo faranno domani, forse no. L’unica cosa positiva è che mi hanno detto che le mie visite in carcere passeranno da una a due volte a settimana».

IN CATENE. Wani racconta che Maya è stata «una benedizione, una speranza. E nel nostro caso significa anche molto di più», ma la situazione rimane tragica: «Ogni volta che vado a trovarli non mi danno molto tempo per parlare con Meriam e Martin, il mio primogenito. E poi c’è sempre qualcuno che ci controlla». Meriam «cammina in catene» e «ha avuto anche complicazioni durante la gravidanza, ma non ne conosciamo l’entità perché non è stata visitata da un medico».

meriam-maritof_300RISCHI ENORMI. Il marito dice anche che «Meriam è forte, più forte di me. Quando l’hanno condannata io ho cominciato a piangere, mentre lei è rimasta ferma, senza nemmeno trasalire. Anche per questo non rinuncerà mai alla sua fede, come le aveva chiesto invece il giudice. E io non le chiederò mai di farlo pur di vederla libera». E forte anche Martin, il piccolo, che «capisce quanto sta succedendo, anche se ha meno di due anni. Ma ha il carattere di sua madre. Ci sono altri bambini come lui in prigione, e le condizioni lì dentro non sono buone: il carcere non è un buon posto per un bambino. Mi è stato consentito di portare a lui e a Meriam medicine e cibo, ma i rischi igienici lì sono enormi, per non parlare di quelli psicologici».

«TERRIBILE, TERRIBILE». Oggi, Wani, che ringrazia Avvenire per il sostegno alla campagna di liberazione della moglie, è aiutato da «alcuni amici, sia cristiani che musulmani, e anche questi ultimi pensano che la condanna nei confronti di Meriam sia ingiusta. Cerco di far passare il tempo, ma per me senza di lei è terribile, terribile. Per questo il fatto di sapere che tanta gente ci è vicina, che c’è chi si preoccupa per noi, è molto, molto importante. E per chi volesse venire qui a Khartum la mia porta è aperta».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Enrico Z scrive:

    Preghiamo, lottiamo e speriamo per Meriam e Wani, due eroi cristiani.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Il marchio Seat ha la sportività incisa in modo indelebile nel proprio DNA. Un’inclinazione caratteriale impossibile da nascondere persino quando a Martorell hanno a che fare con una SUV. Ecco allora che la Ateca, la prima sport utility della storia della Casa spagnola, beneficia della versione FR (Formula Racing), sinora riservata alle “cugine” Ibiza e […]

L'articolo Seat Ateca FR: il SUV ha un’anima sportiva proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana