Google+

Mirasole, dopo cinquecento anni rinasce un’abbazia alle porte di Milano

febbraio 23, 2013 Redazione

La Fondazione Policlinico ha concesso in comodato per 99 anni lo storico complesso ai frati Premostratensi. Con la benedizione del cardinal Scola

Dopo mezzo millennio di abbandono rinasce un’abbazia alle porte di Milano. La Fondazione Policlinico ha infatti affidato lo storico complesso monastico di Mirasole (nella foto a lato, tratta da lombardiabeniculturali.it) in comodato gratuito per 99 anni all’ordine dei Premostratensi, che dopo i lavori di ristrutturazione ne faranno la loro casa. Cinquecento anni dopo la partenza dei frati Umiliati, ultimi inquilini religiosi dell’abbazia.

IL CONTRATTO. L’accordo è stato siglato ieri mattina, 22 febbraio, negli uffici della Fondazione dal presidente Giancarlo Cesana e da padre Stefano Maria Gallina, priore della comunità italiana dei Canonici regolari Premostratensi, alla presenza del sindaco di Opera Ettore Fusco e del vicario episcopale per gli eventi Erminio De Scalzi, a rappresentare la benedizione dell’arcivescovo Angelo Scola. Il contratto prevede che siano i monaci dunque, dal momento del loro ingresso, a occuparsi della manutenzione dell’edificio e a sostenere le spese, ridando in questo modo vita a un luogo di culto storico – motivo per cui Cesana e i vertici del Policlinico hanno promosso l’operazione – e insieme “alleggerendo” la Fondazione di un costo pari a circa 70 mila euro l’anno.

LA NUOVA VITA. Saranno 14 i Premostratensi che abiteranno nell’abbazia di Mirasole, e la loro intenzione, come riferisce oggi in una dettagliata cronaca il dorso milanese del Corriere della Sera, è di «aprire quotidianamente il complesso, sia come luogo di accoglienza spirituale, sia come meta turistica e culturale». Nella speranza che Mirasole torni ad essere il fiorente centro che fu tra la fine del Duecento e il 1571.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana