Google+

“Milano: volti e città”. Come cambia la metropoli secondo Luisa Garzonio

luglio 10, 2013 Elisabetta Longo

Diciotto opere sulla città che cambia, attraverso i suoi volti. «Cambiare è positivo ma talvolta può procurare uno strappo. È quello che cerco di descrivere attraverso i miei disegni»

«L’ispirazione è un concetto un po’ settecentesco. Per produrre occorre avere un’urgenza, un’inquietudine, un bisogno di comunicare. È questo che cerco di fare quando produco le mie opere», spiega a tempi.it l’architetto e artista Luisa Garzonio, che ha appena inaugurato la mostra “Milano: volti e città” all’Urban Center di Milano. «È un onore per me poter esporre nel cuore di Milano, nella Galleria Vittorio Emanuele. Le opere sono disposte su più piani, ma la creazione più importante, che ho chiamato “Trilogia di Milano” ha uno spazio tutto suo». Di modo che il visitatore possa restare rapito da questa enorme tavola pluricomposta, da tre quadri di 100×150. A sinistra c’è una crocifissione, che si erge tra i nuovi grattacieli di Porta Nuova, subito di fronte alla stazione di Porta Garibaldi. Al centro c’è un volto di donna, proiettato su una cartografia della città. A destra, infine, un altro volto femminile, dolce e con gli occhi chiusi, al di sopra del profilo urbano.

VOLTI E CITTA’. “Milano: volti e città” espone 18 opere e rimarrà aperta fino al 19 luglio (ingresso libero). È frutto di un lavoro di anni, visto che alcuni disegni risalgono al 2009. Ogni opera, la maggior parte pastelli su carta, ha necessitato di quattro o cinque mesi di lavoro. «Traccio i segni dei volti e, tra un tratto e l’altro, mi fermo a pensare. A pregare. Ad ascoltare i cori gregoriani che uso come sottofondo nel mio studio». Per raffigurare la città che si erge e cambia, Garzonio è andata a ritrovare le nozioni scolastiche della prospettiva. «Sto facendo il percorso inverso rispetto a molti altri artisti. Di solito si parte dai volti, per andare verso l’astrattismo, il surrealismo. Io invece sono partita da quello e sono arrivata ai volti. In essi cerco di ritrarre il disagio e il cambiamento della città. Perché cambiare è positivo ma passa anche sempre da uno strappo».
Per questo capita che i suoi volti abbiano gli occhi chiusi, quasi intenti in una smorfia di dolore. “C’è una figura femminile alla quale ho aggiunto della mani speciali. Quelle della Gioconda, cercando di fare un’ulteriore omaggio a Milano, attraverso Leonardo, un genio che ha segnato la storia della città».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.