Google+

Milano. Bocciate le “stanze del buco”, ma approvato il testamento biologico

ottobre 4, 2012 Chiara Sirianni

Il collegio dei garanti si è pronunciato sulle proposte di delibera portate avanti dai radicali. Ecco con quali motivazioni. Ora inizia l’iter in consiglio comunale

Il 24 agosto i radicali avevano consegnato oltre 6000 firme e cinque proposte di iniziativa popolare, tramite il comitato promotore “Milano radicalmente nuova”. La prima riguardava la richiesta di delibera sul registro per le unioni civili, poi ritirata, in quanto il Comune aveva già autonomamente approvato il registro a fine luglio. Le altre quattro sono state sottoposte al collegio dei garanti del Comune di Milano, che al momento è composto dall’avvocato Leonardo Salvemini (che ne è presidente), da Paolo Giuggoli (eletto assieme a Salvemini nel corso della precedente amministrazione) e dal professor Stefano Liebman, che ha sostituito Lucia De Cesaris, attualmente assessore. Ieri i tre si sono espressi, bocciando sia la delibera di iniziativa popolare dei radicali per la regolamentazione degli orari della prostituzione sia la delibera per istituire le Sale Salvavita da iniezione (narcosale). I garanti hanno invece approvato la delibera per istituire il registro comunale del testamento biologico e quella per aiutare le vittime di ogni forma di discriminazione. Tempi.it ha letto il testo dei garanti di cui di seguito vi riportiamo alcuni stralci.

SALE SALVAVITA E DA INIEZIONE. La proposta di delibera, «con l’esclusione di ogni implicazione di natura sanitaria» è stata dichiarata inammissibile in quanto un’azione amministrativa del Comune è «del tutto implausibile». Il motivo è dei più semplici: «L’uso di sostanze stupefacenti costituisce in sé un illecito, punito con sanzione amministrativa. E presenta gravi rischi di contiguità con comportamenti che costituiscono veri e propri reati». In sintesi la delibera è contraria alle disposizioni di legge vigenti, che richiamano la natura illecita del consumo. Inoltre – scrivono i garanti – la proposta prevede «una generica responsabilità in merito all’ipotizzato servizio in campo al servizio dipendenze del Comune».

PROSTITUZIONE. Anche l’idea di “organizzare gli orari degli esercizi commerciali ove si eserciti attività di prostituzione” è stata respinta, perché la materia non rientra nelle attribuzioni del Comune. 

TESTAMENTO BIOLOGICO. Sono state accolte, viceversa, sia la delibera per aiutare le vittime di ogni forma di discriminazione sia quella che prevede l’istituzione di un registro delle dichiarazioni anticipate di volontà sui trattamenti sanitari. In assenza di una normativa nazionale, si legge nel testo della proposta di deliberazione, e dato che «le amministrazioni Comunali possono effettuare la registrazione di dichiarazione sostitutiva di atto notorio, resa ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 DPR 445/2000», si prevede l’istituzione di un «Registro Telematico dei Testamenti Biologici presso l’Ufficio Comunale competente presso la Direzione servizi alla Persona. L’iscrizione al Registro consente l’archiviazione delle dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti sanitari espresse dai cittadini, successivamente denominate, a mero titolo convenzionale, testamento biologico».
I radicali hanno annunciato una campagna per portare il Consiglio Comunale a un voto positivo «entro poche settimane, nella speranza di riuscire ad aggiungere anche gli altri due obiettivi bloccati dai Garanti».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana