Google+

Mi sono tatuato il tuo nome sulla spalla (e se invece ci fosse scritto “scemo chi legge?”)

agosto 21, 2012 Elisabetta Longo

I tatuaggi, croce e delizia degli anni Duemila. Nel periodo estivo, i tattoo sono ancora più in vista e a volte nel vederli viene spontaneo chiedere “scusa, ma cosa significa?”. «È il mio nome ma scritto in ideogrammi cinesi». Sul reale motivo del perché uno debba tatuarsi il proprio nome si potrebbe discutere per ore, […]

I tatuaggi, croce e delizia degli anni Duemila. Nel periodo estivo, i tattoo sono ancora più in vista e a volte nel vederli viene spontaneo chiedere “scusa, ma cosa significa?”. «È il mio nome ma scritto in ideogrammi cinesi». Sul reale motivo del perché uno debba tatuarsi il proprio nome si potrebbe discutere per ore, e ancora di più sul perché farlo in una lingua che non si conosce. Un ragazzo cinese, Tian Tang, ha aperto un blog proprio per aiutare gli occidentali a decifrare gli ideogrammi che hanno detto al tatuatore di imprimere, e non sempre il risultato finale è effettivamente quello desiderato.

Ad Hanzi Smatter scrivono in tanti, inviando la foto del proprio tatuaggio chiedendo al blogger di risolvere il dubbio di avere degli ideogrammi sbagliati scritti sulla pelle, e visto quanto è vasto il dizionario cinese e la sua varietà di caratteri il rischio è altissimo. Come al ragazzo che pensava di aver impresso sul suo corpo la scritta “uomo senza paura” e invece ha scoperto che il significato era “becchino”. La ragazza che aveva chiesto “stronza” si ritrova con “prostituta economica”. La frase pseudofilosofica “combattere è soffrire” diventa “sono esausto e povero”, il segno astrologico ariete in realtà vuol dire “uova fritte con riso” e “sono incinta” è in realtà “il mio marito abusivo mi ha buttato fuori di casa”. Per cui non stupitevi, se in un viaggio a Honk Kong vi sentite ridere alle spalle. Potreste aver tatuato sulla nuca “scemo chi legge”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana