Google+

Maxioperazione di polizia disarticola “droga connection” tra ‘ndrangheta e Cosa nostra americana

febbraio 11, 2014 Chiara Rizzo

Ventisei arresti eseguiti dalla polizia italiana e dall’Fbi, in manette tra l’altro i due boss della ‘ndrangheta Francesco Ursino e Giovanni Morabito, e a New York esponenti della famiglia Gambino.

Si è chiusa con 26 arresti una maxi operazione congiunta Italia-Stati uniti per disarticolare il narcotraffico gestito dalla criminalità organizzata. Nelle prime ore della mattinata di oggi, sono entrati in azione centinai di uomini della polizia e dell’Fbi, disarticolando una “droga connection” tra mafia americana e ‘ndrangheta che negli States vedeva coinvolti anche esponenti della storica famiglia legata a Cosa Nostra dei Gambino. In Italia è stato invece fermato il capobastone della ‘ndrina di Gioiosa Ionica Francesco Ursino e Giovanni Morabito, il nipote del capobastone delle cosche ioniche-reggine, Giuseppe “u tiradrittu”.

NEW BRIDGE. L’inchiesta è stata coordinata dalla procura antimafia di Reggio Calabria, e ha consentito di disarticolare l’organizzazione che operava tra Italia, Usa, Canada, Centro e Sudamerica, e che era in strettissimi e forti contatti con i narcos. Le indagini sono partite due anni fa, proprio grazie alla collaborazione investigativa tra Italia e Usa. In oltre 2mila pagine di rapporti gli investigatori hanno ricostruito passo dopo passo il sodalizio criminale, appunto il “ponte” o “new bridge” che dà il nome all’operazione, con i calabresi che erano riusciti a costruire un cartello “con concrete e avanzate iniziative per la compravendita di droga lungo all’asse Calabria-New York, destinato al porto di Gioia Tauro”. Nel blitz di oggi sono stati anche sequestrati oltre otto chili di droga, soprattutto cocaina, tra New York e Reggio Calabria.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download