Google+

Martin, seminarista iracheno di 24 anni: «Potrei andarmene, ma voglio restare per servire la mia gente»

ottobre 30, 2014 Redazione

Prima di scappare dal suo villaggio a pochi chilometri da Mosul, ha fatto appena a tempo a portare via dalla chiesa il Santissimo Sacramento

«Potrei andarmene facilmente. Ma voglio restare». Detto da un seminarista iracheno di 24 anni, che presto sarà prete e che è stato cacciato ad agosto dalla sua città e dalla sua diocesi dai terroristi islamici, non è poco.

MARTIN BAANI. Martin Baani (foto di Acn), come tanti altri abitanti, non se n’era ancora andato dal villaggio di Karamlesh, a meno di 30 chilometri da Mosul, nonostante l’avanzata dello Stato islamico. Ma quando la notte del 6 agosto sono risuonati per le strade i rumori dei kalashnikov e degli esplosivi, tutti hanno fatto le valigie in fretta e furia.

GLI ULTIMI CRISTIANI. Martin riceve una telefonata da un amico, riporta Acn, e scopre così che la vicina città di Telkaif è caduta nelle mani degli islamisti. Senza pensarci, corre verso la chiesa di san Addai, prende il Santissimo Sacramento, qualche documento ufficiale e si reca dove padre Thabet e altri tre sacerdoti lo stanno aspettando. Sono gli ultimi cristiani a lasciare la città di 10 mila abitanti.

ERBIL. Ora Martin vive nel seminario di san Pietro ad Ankawa, quartiere di Erbil, capitale del Kurdistan, insieme a migliaia di altri profughi. «Fino all’ultimo momento, i Peshmerga ci hanno detto che eravamo al sicuro. Poi abbiamo visto che stavano spostando l’artiglieria alle porte del villaggio e noi abbiamo capito che la situazione stava diventando pericolosa».

«IO RESTO». Nel seminario ci sono altri 27 seminaristi: quasi tutti hanno una fuga nel mezzo della notte da raccontare. Dei 300 mila cristiani rimasti in Iraq, un terzo è sfollato e tanti ormai vogliono andarsene. Non Martin: «La mia famiglia vive in California e potrei andarmene facilmente. Ho anche un visto per l’America per andare a trovarli. Ma voglio restare. Non voglio fuggire davanti a questo problema». Tra pochi mesi Martin diventerà sacerdote e vuole restare per «servire la mia gente. Dobbiamo batterci per i nostri diritti, non dobbiamo essere spaventati».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana