Google+

Marò, l’India userà la legge antipirateria senza chiedere la pena di morte

febbraio 7, 2014 Chiara Rizzo

Ad anticipare la decisione che il governo indiano avrebbe preso sono i quotidiani locali. Ieri De Mistura aveva precisato: «L’Italia non lo accetterà, contestiamo la legge antiterrorismo per Latorre e Girone»

La notizia non è ancora ufficiale ed è stata pubblicata dalla stampa indiana, ma è realisticamente credibile: il governo indiano avrebbe risolto il nodo sui marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. Secondo quanto pubblicato dai quotidiani indiani alla fine il procuratore generale sarebbe riuscito a convincere tutti i ministri con la proposta di usare il Sua Act, la legge antipirateria che è l’unica che darebbe all’India la possibilità di giudicare su un fatto accaduto in acque internazionali, ma senza usare per i due italiani l’articolo che prevede la condanna alla pena capitale.

L’ITALIA NON CI STA. Oggi l’inviato del governo italiano per la vicenda a New Delhi, Staffan de Mistura si è rifiutato di commentare la notizia: «Non reagiamo come in passato a notizie non ufficiali pubblicate sulla stampa» ha dichiarato all’Ansa, anticipando che «il governo italiano farà sapere la sua posizione durante e dopo l’udienza di lunedì». Dal momento tuttavia che l’ipotesi del Sua act depurato dalla pena capitale era già circolata nei giorni passati, si ricorda che de Mistura in un’intervista di ieri all’Ansa aveva già spiegato: «C’è l’ipotesi che il procuratore generale indiano proponga una formula diversa in cui compare il Sua, ma senza la pena di morte, nella speranza di ottenere un allentamento della pressione internazionale. Ma anche questa soluzione per noi è inaccettabile perchè noi contestiamo l’applicazione della legge anti terrorismo». Posizione sottolineata anche dalla parole di ieri del ministro degli Esteri Emma Bonino: «I marò non sono né terroristi, né pirati».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download