Google+

Marò, Bonino: «Ban Ki Moon riesaminerà il caso». Domani il segretario Onu incontrerà il ministro degli esteri Ue

febbraio 13, 2014 Chiara Rizzo

Il ministro degli Esteri italiano al Senato: «Ieri ho chiamato Ban Ki Moon, gli ho detto che l’Italia potrebbe rivedere partecipazione alle missioni internazionali».

Potrebbe esserci un cambio di rotta nella posizione dell’Onu sul caso dei due marò italiani in India. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Emma Bonino, riferendo in aula al senato sulla vicenda di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. La Bonino ha spiegato di aver avuto un colloquio ieri con il segretario generale dell’Onu, «Ban Ki Moon mi ha assicurato comprensione e l’assicurazione di una sua successiva azione nei confronti delle autorità indiane».

IL PUGNO DI FERRO DELL’ITALIA. In effetti da ieri è molto forte il pressing dell’Italia dopo la reazione molto fredda avuta da Ban Ki Moon inizialmente sul caso (ieri il suo portavoce aveva detto: «È solo una questione bilaterale»). Ieri mattina l’ambasciatore Sebastiano Cardi ha incontrato personalmente il segretario Onu per ribadire che la vicenda non è assolutamente invece un problema da risolvere tra due paesi, poiché la vicenda dei marò secondo l’Italia mette in discussioni questioni ben più alte, a cominciare dal senso di missioni di pattugliamento internazionali contro la pirateria e il terrorismo come quella in cui i due militari italiani erano impegnati, passando poi per il rispetto della sovranità di uno stato che vede due suoi uomini inviati in missione accusati paradossalmente proprio di terrorismo, per finire con il tema delle regole sulla navigazione (la morte dei due pescatori indiani, causata o meno dai due marò, è avvenuta comunque in acque internazionali non quindi sotto la giurisdizione indiana). A quel punto, quando l’ambasciatore Cardi ha ribadito la richiesta che l’Onu si occupi del caso, pur ribadendo che preferirebbe che la vicenda rimanesse tra l’Italia e l’India, Ban Ki Moon ha avviato una serie di consultazioni con esperti giuridici per capire quali strade possano percorrersi. In serata è stata lo stesso ministro Bonino poi a parlare con il segretario Onu: Bonino ha anticipato che l’Italia è pronta, a questo punto, a rivedere la propria partecipazione alle missioni internazionali e Ban Ki Moon ha replicato dichiarando la sua sorpresa sulla decisione dell’India di portare avanti l’accusa di terrorismo.

L’UE: «SOSTEGNO ALL’ITALIA». Intanto dal punto di vista dei rapporti con l’Unione europea, l’Italia invece può contare su un solido appoggio. Ieri anche l’Alto responsabile alle politiche estere dell’Ue, lady Catherine Ashton ha dichiarato che «Accusare i due marò di terrorismo significa accusare il loro paese. È inaccettabile che l’Italia sia vista come un paese terroristico». Domani lady Ashton incontrerà personalmente Ban Ki Moon per un colloquio su questa vicenda. È previsto anche un incontro a Ginevra del ministro Bonino con l’Alto commissario delle Nazioni unite per i diritti umani, Navi Pillay.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. VivalItalia scrive:

    marò… Marò!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana