Google+

Malinconia preventiva per la mancata convocazione di Cassano al Mondiale

marzo 23, 2014 Fred Perri

Antonio fa cose impossibili ad altri. Ma un campione si giudica da altri particolari. Una carriera fatta da discese poco ardite e continue risalite. Ma al Mondiale anche questa volta non ci sarà

Ogni volta che sento parlare di Antonio Cassano mi viene in mente quel passo dei Salmi che dice: «Non mi sono seduto tra le brigate dei buontemponi». Cassano è un grande giocatore. Un dirigente che l’ha avuto a bottega mi ha spiegato che è l’unico calciatore che ha la vista dall’alto sul campo. Cassano gioca come se stesse in tribuna e vede tutto, per questo fa aperture, assist, gol che sono impossibili per altri. Bravo. Ma non è un campione. Un campione si giudica da altri particolari, come direbbe un profeta contemporaneo. Un campione non fa show, le sue battute sono limitate, il suo repertorio comico non si avventura oltre certi recinti, il suo rispetto per il prossimo e per i compagni è fondamentale componente per fare gruppo. La carriera di Fantantonio è stata un’eterna altalena, su giù, su giù. Le discese poco ardite e le risalite.

Perché sto parlando di lui? Perché siamo di nuovo a discutere della sua convocazione al Mondiale. Dopo essere stato allontanato da Milan e Inter (dalla prima se n’è andato scaricando su Galliani, dalla seconda su Mazzarri), sta facendo un grande campionato nel Parma. Per cui arieccolo. Ma questa volta Prandelli non lo porterà. Già deve imbarcare sull’aereo Balotelli, Cassano no. E poi i compagni azzurri, questa volta non lo vogliono. Però, che malinconia. Avevamo grandi attaccanti, ora l’unico che si propone come punta è questo Matteo Renzi.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download