Google+

Mali. Scontri al nord. Muore un soldato francese. La guerra non si ferma nelle città “liberate”

febbraio 21, 2013 Redazione

Ieri è morto il secondo soldato francese impegnato nell’operazione Serval per liberare il Mali dagli integralisti di Ansar Din e Al Qaeda nel Maghreb islamico.

Ieri, in Mali, è stato ucciso il secondo militare francese impegnato nell’operazione Serval, promossa dalla Francia e dal presidente Francois Hollande per liberare il nord del paese dal controllo delle forze islamiste e tuareg guidate dagli integralisti di Ansar Din e Al Qaeda nel Maghreb islamico. Il militare, uno dei 2.500 uomini soldati inviati dalla Francia, apparteneva alla forze speciali ed è caduto in uno scontro a fuoco con un gruppo di ribelli, sul massiccio di Adras des Ifoghas, nella parte nordorientale del paese.

STATO DELL’OPERAZIONE. Hollande sostiene che questa è «l’ultima fase dell’operazione» Serval, iniziata l’11 gennaio 2013, su richiesta del presidente Dioncounda Traoré, per fermare l’avanzata della coalizione di milizie di estremisti, indipendentisti del nord e tuareg, che era arrivata fino alla capitale Bamako. Lo stadio finale dell’operazione è volto all’eliminazione dei campi e dei depositi di munizioni dei miliziani concentrati sul massiccio nordorientale di Adras des Ifoghas.

IL RISCHIO SICUREZZA. Nonostante fra gennaio e inizio di febbraio l’aviazione e i reparti francesi della Marina e della Legione Straniera francese, con il sostegno dell’esercito del Mali e del Ciad, siano riusciti a respingere l’avanzata degli integralisti e a liberare le maggiori città del nord, fra cui Gao e Timbuctu, la regione montuosa è ancora sotto controllo delle milizie islamiche, che vengono aiutate a nascondersi dalla popolazione nomade dei tuareg. Nelle città già liberate continuano scontri a fuoco fra i miliziani e l’esercito del Mali, che viene accusato di violenze, stupri e torture nei confronti dei sospetti miliziani. Dall’inizio della guerra ci sono stati due attacchi suicidi e diversi attentati falliti, come quello del 9 febbraio, quando sono stati intercettati due giovani con cinture esplosive nella città liberata di Gao.

IL SOSTEGNO DELL’UE. Sarà in tutto pari a 250 milioni di euro il sostegno economico dell’Unione Europea al Mali, dall’inizio del 2012. L’obiettivo del finanziamento sono l’assistenza alimentare e i servizi essenziali. L’Unione Europea partecipa alla missione in Mali, inoltre, con 450 militari per la formazione e il supporto logistico. Sul campo di battaglia e per mettere in sicurezza le aree liberate, il Regno Unito ha promesso l’invio di 200 unità, la Germania di 150. L’Italia non invierà uomini da affiancare alle forze francesi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana