Google+

Mai più a mani vuote, ora per i regali c’è Facebook

ottobre 1, 2012 Elisabetta Longo

Come primo anno da uomo sposato, Mark Zuckerberg poteva chiedere di meglio. Dopo le nozze, in coincidenza con l’ingresso in borsa di Facebook, il titolo ha cominciato a scendere, la nomea di azienda rampante si è andata perdendo, il numero degli iscritti continua leggermente a salire (in Italia sono circa 20 milioni), tanto quanto sale […]

Come primo anno da uomo sposato, Mark Zuckerberg poteva chiedere di meglio. Dopo le nozze, in coincidenza con l’ingresso in borsa di Facebook, il titolo ha cominciato a scendere, la nomea di azienda rampante si è andata perdendo, il numero degli iscritti continua leggermente a salire (in Italia sono circa 20 milioni), tanto quanto sale il numero dei pentiti. Un cerchio esclusivo di cui fanno parte tutti quelli che, da un giorno all’altro, hanno detto addio ai loro 500 e passa contatti. Esaurita la sbronza di social network, sono pochi quelli che utilizzano Facebook con reali motivi di comunicazione con gli altri utenti. Per lo più ci sono ex fidanzate che stalkerano gli amori passati.

DOVE FINISCONO I NOSTRI DATI – L’aspetto di Facebook che tranquillizza meno gli utenti è senza dubbio legato alla gestione dei dati sensibili, e la loro presunta vendita alle aziende che si occupano di pubblicità. Tanto che, in merito alla questione, l’azienda ha pubblicato una nota, nella pagina dell’assistenza clienti, chiamata “miti su Facebook”. “Gli inserzionisti possono accedere alle mie informazioni personali?” La risposta garbata è “no, la definizione dei destinatari delle inserzioni di Facebook è gestita in modo anonimo dal nostro sistema”. Alla domanda Facebook vende le mie informazioni?”, la risposta è “No. Tu hai il controllo sulle modalità di condivisione delle tue informazioni. Non intendiamo condividere le tue informazioni personali con persone o servizi”. Quindi gli utenti dovrebbero stare tranquilli, e allora perché si è sempre convinti che tutti i banner pubblicitari che appaiono sulla timeline siano stranamente adatti a noi?

IL FACEBOOK GIFT – Questo sospetto peggiorerà nel cuore degli utenti con la nuova funzionalità che Zuckerberg a breve farà introdurre, il Facebook Gift. La possibilità cioè di acquistare regali online in caso di compleanni, varie festività o altre occasioni speciali dei propri contatti. L’utente potrà scegliere prima il sito dove acquistare il regalo e questo poi verrà incartato in carta blu Facebook e verrà recapitato all’utente. Su ogni acquisto il social network avrà evidentemente una commissione, e questa sarà la fonte di guadagno. E se si mette in conto la sfilza di mariti che ricorre alla notifica in alto a destra per non dimenticare l’anniversario di nozze, ci sono buone possibilità che gli incassi siano notevoli.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana