Google+

«Ma non era a Montecarlo?»

marzo 24, 2017 Giuseppe Alberto Falci

Battute e ironie per l’arrivo a Montecitorio di Giancarlo Fini in occasione dei 60 anni dei trattati di Roma

Si materializza a Montecitorio come se fosse l’ultimo dei peones. Si accoccola nelle prime file alla sinistra degli scranni riservati alla presidenza. L’occasione è la cerimonia dei 60 anni dei trattati di Roma. Tutti invitati: parlamentari, cariche dello Stato, ex presidente di Camera e Senato. E, dunque, rieccolo. Doppio petto grigio, camicia bianca con i gemelli, cravatta sgargiante, Gianfranco Fini si presenta così. Scoccano le 11 quando uno dei deputati Pd alla prima legislatura vede qualcuno e sbuffa: «Ma non era a Montecarlo?». Un berlusconiano rincara la dose: «Sarebbe stato meglio se fosse rimasto a casa».

Fini attraversa i corridoi del palazzo un tempo da lui presieduto. Incrocia gli sguardi attoniti dei colleghi. Come se nulla fosse. Come se non ci fosse un’indagine in corso. Come se l’orologio fosse rimasto fermo all’estate del 2010 quando appunto si alzò durante una direzione del Pdl e disse al Cavaliere: «Che fai, mi cacci?». Lui se ne infischia e ascolta l’intervento del capo dello Stato Sergio Mattarella.

Maurizio Gasparri, senatore di Fi, un tempo compagno di Fini nell’Msi e in Alleanza nazionale, non perde tempo e cinguetta la sua foto: «Fini come se nulla fosse in aula a Montecitorio a celebrazioni trattati di Roma. Giancarlo Tulliani assente #faccediCorallo». Il tweet si diffonde a macchia d’olio e viene ripreso dal sito Dagospia.

Nel frattempo Mattarella conclude l’intervento. Fini però prima di andare attende l’uscita del Capo dello Stato per una stretta di mano. Nulla di più. Poi attraversa il Transatlantico e saluta Aldo Di Biagio e Massimo Corsaro, gli unici a soffermarsi e a chiedergli «come stai». Accompagnato dai commessi, lascia il palazzo con la solita sigaretta fra le mani.

Ritornerà? Non è dato sapere. Di certo c’è che Maurizio Gasparri è una furia: «Vederlo lì mi ha molto stupito. Con quale faccia di bronzo si presenta in un luogo istituzionale. Doveva starsene a Montecarlo. Deve evitare di uscire da casa».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 2018, come eravamo proviene da RED Live.

Sono universali, adatti alla guida d’estate e al tempo stesso a norma di legge ed efficaci anche d’inverno. Ecco quali sono, quanto costano e che vantaggi promettono i migliori pneumatici all season.

L'articolo Pneumatici quattro stagioni, la guida all’acquisto proviene da RED Live.

Dal 15 novembre è obbligatorio adottare pneumatici specifici per la stagione fredda. Ecco tutto quello che c'è da sapere per viaggiare in sicurezza e scegliere tra modelli invernali, quattro stagioni o chiodati.

L'articolo Pneumatici invernali, dieci cose da sapere proviene da RED Live.

COSA: RED HOOK CRIT, a Milano l’ultimo atto DOVE E QUANDO: Milano, 14 ottobre  Dopo Brooklyn, Londra e Barcellona il campionato di bici a scatto fisso su strada approda a Milano, in via Lambruschini (zona Bovisa) per l’ultima, avvincente tappa. Red Hook Criterium propone una formula unica, mettendo su strada le biciclette a scatto fisso che […]

L'articolo RED Weekend 13-15 ottobre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Da 0 a 400 a 0 km/h in meno di 42 secondi. Ecco il nuovo record fatto registrare dalla hypercar Bugatti Chiron. Un primato d’accelerazione e frenata realizzato con al volante l’ex pilota di Formula 1 Juan Pablo Montoya. Mai nessuna vettura di serie aveva avvicinato una simile prestazione, ottenuta grazie a una potenza massima […]

L'articolo Bugatti Chiron: start e stop da record proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download