Google+

Ma a questi cialtroni blasfemi del Concertone del 1° maggio chi glielo ha dato il microfono?

maggio 3, 2013 Redazione

«Io ero lì e vi confesso che è un idiota… drogatissimo… non voleva andare via dal palco. Per concludere si è abbassato pantaloni e mutande restando nudo»

A proposito della performance al Concerto del primo maggio di Luca Romagnoli, cantante del gruppo “Management del Dolore Post Operatorio”, oggi Avvenire pubblica un commento di Umberto Folena. Romagnoli (qui il suo profilo), come vi ha raccontato ieri tempi.it, non solo ha alzato un preservativo come se fosse un’ostia, offrendolo al pubblico dicendo «prendete tutti», ma si è pure calato i pantaloni mostrandosi così come mamma lo ha fatto.
Il cantante, dopo le polemiche, ha pure avuto la faccia tosta di scrivere sul proprio sito che «non avendo più audio nel microfono e quindi impossibilitato a comunicare con la piazza, mi sono sentito censurato». Poverino. «Non volevamo toccare sentimenti religiosi di nessuno – è la sua patetica scusa -, perché la nostra unica intenzione era quella di lanciare un messaggio e far riflettere sulle grandi sofferenze e ingiustizie della vita, sensibilizzare i giovani a utilizzare il preservativo per avere rapporti sicuri ed evitare di contrarre malattie. Oggi in tutto il mondo si muore ancora anche per l’hiv». Deve essere in onore di questa importante battaglia civile che ha deciso di mostrare al pubblico il suo pene.

VIOLENZA TRAVESTITA DA LIBERTA’.«Di fronte all’ennesima cialtronata blasfema – scrive Folena su Avvenire -, la tentazione è scrollare le spalle e ignorarla. Occuparsene potrebbe infatti finire per fare il gioco del cialtrone blasfemo, regalandogli visibilità. Pubblicità gratuita. Ma nel caso del Concertone del Primo Maggio il silenzio potrebbe essere scambiato per colpevole distrazione, o addirittura tacito assenso, un “fate pure, niente di grave”».
«Ora, non occorre essere cattolici ipersensibili per restare turbati, offesi, disgustati. Il livello della (chiamiamola così) “provocazione”, anche a un occhio laico, risulta infimo. Ancora una volta, in diretta tv, sono stati irrisi con stolida arroganza i sentimenti di milioni di italiani, presi a schiaffi in ciò che per loro è più caro. Era necessario? No. Era opportuno? Neanche. Pura violenza travestita maldestramente da libertà. Perfino l’organizzatore del Concertone, Marco Godano, ieri prendeva le distanze dal gruppo, annunciando un’azione legale e parlando della «violenta scorrettezza» di artisti (sic) incapaci di “autoregolamentarsi”. Bravo».

ALLEGRI BLASFEMI. Solo che, scrive giustamente l’editorialista di Avvenire, rimane una questione importante: «Chi mai ha invitato al mitico e prestigioso Concertone quell’accozzaglia di “artisti”, che definirli tali sa di sonoro schiaffone a chi artista è davvero? Complimenti sinceri per l’accurata selezione dei musicisti! Un bravo se lo merita Godano per aver preso le distanze con toni netti e inequivocabili. Peccato sia arrivato fuori tempo massimo».
E poi: «Possibile che nessuno, subito dopo l’esibizione allucinante, abbia avuto il buon senso e il buon gusto di dissociarsi, lì sul palco, a cominciare dalla conduttrice, Gepi Cucciari? Che razza di gente fosse era evidente. Ieri, tra i commenti su YouTube, c’erano ovviamente gli allegri blasfemi (“bravo, ha fatto benissimo”) e i sobri indignati (“emerito imbecille”). Ma ecco il racconto illuminante di Ciro: “Io ero lì e vi confesso che è un idiota… drogatissimo… non voleva andare via dal palco quand’è finito il tempo, gli hanno dovuto staccare il microfono e per concludere si è abbassato pantaloni e mutande restando completamente nudo”. La prossima volta, signori del Concertone, informatevi meglio su chi invitate. Ma se nonostante tutto vi capitasse un altro “Dolore eccetera”, il microfono staccateglielo subito. E usate quello stesso microfono per chiedere scusa».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

38 Commenti

  1. Daniele, Napoli says:

    una preghiera di riparazione?
    O oggi non si usa più? Preferiamo solo indignarci come fanno gli altri.

    • Padre Mario Cariddi says:

      Finalmente una voce pulita. Son cose che fanno piacere, soprattutto in un covo del male come questo.

  2. Speranza says:

    Bisognerebbe chiedersi cosa succederebbe se tenesse lo stesso atteggiamento con la religione islamica. Di sicuro non si indignerebbero e basta….

  3. giesse says:

    Voleva solo sensibilizzare iggiovani all’uso del preservativo (vista la foto , però, mi sembrava un po’ piccolo per la sua testa).
    Dissacrare è diventato uno sport diffuso ma solo coi cristani che sono educati a non reagire.
    Pavidi, codardi,vili e anche stronzi provate a farvi un po’ di pubblicità anche coi musulmani !!!

  4. Frentano says:

    Vorrei farvi presente che quest’ articolo, oltre ad essere un raro esempio di aggressiva intolleranza, presenta anche gli estremi per una denuncia per diffamazione, laddove si accusa il cantante di “essere drogatissimo”, configurando così da parte sua l’avvenuto compimento di un illecito amministrativo.

    • luigi says:

      Ah questa sarebbe aggressiva intolleranza? M di che cosa ce li hai foderati gli occhi?

    • Carcano 91 says:

      @Frentano
      Nell’articolo ci si limita a riportare virgolettate le parole di un commentatore.
      Prima di formulare accuse sconclusionate almeno leggiti l’articolo col minimo di attenzione necessario ad evitare certe figure di cacca.

      • Frentano says:

        Ah certo, bel trucchetto per diffamare una persona senza assumersene la responsabilità, riportare una testimonianza anonima. Non credo reggerebbe in una causa, ma tranquilli, non hanno né la voglia né il tempo di star dietro a tutta l’immondizia spacciata per giornalismo che gira in rete. Censurate anche questo commento, mi raccomando.

        • Carcano 91 says:

          Dato che oramai la figura di cacca l’hai fatta, ti conviene non sottolinearla ulteriormente, mi pare.

          • Carcano 19 says:

            Ma te sei del 91 o del 19? Ai tempi tuoi le donne neanche votavano, sai? Sveglia, dai.

            • Carcano 91 says:

              Il “Carcano 91” è il moschetto con il quale mio nonno ha fatto la Resistenza, parola misteriosa che i pirlotti come te hanno sempre in bocca senza però averne mai capito un cavolo.
              Noto, per inciso, che le figure di cacca aumentano.

              • Carcano 19 says:

                Caro Carcano 91, ti ricordo che la Resistenza è il male, il Comunismo è il male, l’aborto e l’eutanasia sono una creatura massonica dei nemici di Rai3, i morti in Siria non eisistono e quelli in Norvegia non sono importanti. Il materialismo è il male, perchè è nemico dello spirito. Noi siamo tolleranti e misericordiosi, mica come quei demoni degli islamici; prova tu a insultare il loro dio e vedrai cosa ti fanno: dovremmo cominciare anche noi.
                Berlusconi sì che va bene, è un uomo di fede, e la Minetti raccomandata da donVerzè è una creatura amorevole e portatrice dei valori nostri. Gli stessi che sostiene Maroni, i valori del futuro, famiglia, carità, povertà, obbedienza. Speriamo che la Lega porti avanti il messaggio di Formigoni, nel nome delle parentele e dello yacht. (il figlio di Bossi ne è un degno e prode rappresentante) La legge Aprea, per esempio, è un ottimo esempio di colonialismo educativo; per questo i nostri figli studiano all’Univeristà privata, così poi non potranno essere scavalcati meritocraticamente da stranieri tipo della Basilicata che vanno a insegnare cose tipo il passato remoto.
                Ciao dal tuo feic.

          • Frentano says:

            L’unica cosa che sottolineo è che un virgolettato furbetto non ti parerebbe il culo da una querela. Non é che non l’avessi notato, é che proprio non pensavo poteste arrivare a rivendicarlo come alibi; pensa se domani uscisse un articolo in cui viene lesa la tua reputazione tramite una testimonianza di “Ciro, un tipo che ho incontrato in fila alle poste”. Non credo che la prenderesti così alla leggera. Ma immagino che i tuoi modelli di giornalismo siano Sallusti, Feltri e Belpietro. Saluti.

            • Carcano 91 says:

              Dunque, secondo te, se un giornalista cita virgolettato un discorso di Mussolini specificando la fonte, rischia l’incriminazione per apologia del fascismo.
              Quanto al mio modello di giornalismo ti dirò che io nutro grande ammirazione, nell’ordine, per Scalfari, Travaglio, Santoro, Ruotolo e compagnia briscola, che virgolettano solo le intercettazioni che passa il convento.

              • Frentano says:

                Eppure basterebbe un minimo di intuito per capire che stai sostenendo una posizione insostenibile (e per evitare magari di lanciarsi in improbabili paragoni come quello di Mussolini)… Case law: http://www.justicetv.it/index.php/news/486-cassazione-citazione-anonima-ne-risponde-giornalista. Consiglio per il futuro: darsi un’infarinatura di giurisprudenza, prima di avventurarsi nella carriera giornalistica.

                • Carcano 91 says:

                  Io non sono né avvocato né tanto meno giornalista, ma non sono abbastanza cretino da non riconoscere che la citazione di cui tu cianci con tanto di link non è propriamente “anonima” ma si riferisce ad un commentatore di un noto sito internet.
                  O forse un povero giornalista rischia la galera anche quando si limita a riportare il contenuto di un sito al quale tutti possono accedere?

  5. giuliano says:

    provate ad immaginare se il giullare avesse dissacrato qualche valore sacro all’Islam, avremmo ora in corso una mezza rivoluzione e tutte le sinistre in piazza per la difesa delle identità. Invece le sinistre sono zitte, anzi credo che la trama del zombie sia cosa loro

    • beppe says:

      dove se lo è guadagnato GEPPY CUCCIARi il merito di condurre il concertone, facendo le pulizie da gad lerner o da chicco mitraglia?

      • Corrado P says:

        Geppi? Era tra le raccomandate da donVerzè, dopo la Minetti. Voleva un seggio nel listino bloccato, invece le han dato un ruolo innocente, quello della presentatrice. Poverina.

  6. Dario says:

    Questo sì che è un gesto grave e degno di essere aspramente condannato e criticato: passino le tangenti, la corruzione, la mafia, l’incompetenza dei nostri politici, il razzismo, la discriminazione, sono cose molto meno squallide in effetti, che importa se ogni giorno una classe di burocrati ci prende per il culo! La cosa davvero ributtante è che questi turpi mal creati hanno osato persino scimmiottare il gesto sacro e santo dell’eucarestia, in cui il gregge della Ss. Chiesa si nutre di un pezzo di pane che gode della transustanziazione del figlio di Dio, sostituendo alla santissima ostia un condom, mezzo con cui i giovani possono perpetrare la corruzione dei costumi e perseverare nel più grave dei peccati carnali, che conduce all’inferno, che è da condannare ora e sempre: l’amore. Basta lascivia, basta prendersela con delle ritualità millenarie evidentemente prive di qualsivoglia senso: diffondere la cultura dell’amore libero, sicuro, è offensivo e volgare, degno di censura e condanna! Meglio educare all’indifferenza, all’omertà, al servilismo verso chi detiene posizioni di potere, la cultura del mors tua vita mea, all’apatia, meglio insegnare alle giovani generazione che c’è un aut-aut tra AIDS (e altre malattie sessualmente trasmissibili o gravidanze indesiderate) e castità, che non ci sono altre possibilità per vivere felicemente la propria sessualità (l’amore è peccato!): meglio frustrati ma casti che crapuloni e lascivi. Sono veramente scandalizzato, non so se stanotte dormirò sonni sereni…

    • Padre Mario Cariddi says:

      La carità cristiana e il “porgi l’altra guancia”, tutte condensate nei vostri commenti, raccolti da una testata che si propone di essere diversa dalle tutte le altre, odiose e intolleranti. Criticate l’islam e poi lo usate come paragone “Di sicuro non si indignerebbero e basta….”. Attaccate chi vi attacca, sempre e comunque. E’ questo ciò che resta del messagigio di Cristo? Mi spiace, ma mi fate molta pena, siete l’invidia, l’odio e la deriva oltranzista del cattolicesimo.
      Pregate, amate e riponete le vostre vecchie armi; oramai sono goffe e spuntate.
      PS I signori cantanti in questione fanno cose propagandistiche, banali e vecchie di cinquant’anni; scandalizzatevi di ciò che avete vicino, dei pensieri rancorosi, delle amanti che di cui vi circondate, del bene che vi dimenticate di fare, della violenza di cui non vi accorgete, prima di scagliarvi contro i pagliacci.
      Pace.

      • Carcano 91 says:

        Reverendo, ci dica dove esercita il suo ministero e verremo tutti a confessarci da lei, così probabilmente elencando e biasimando i nostri presunti peccati ci coglierà meglio la prossima volta.

      • Charlie says:

        Reverendo,

        ma i peccati che io faccio li devo confessare io o li deve confessare lei ?

        Come fa ad essere così sicuro che ho un amante e che faccio dei pensieri rancorosi ?

        Chi era quella testa di monsignore che in seminario le ha insegnato tutte queste scemenze ?

        Certo che attacco chi mi attacca.
        E non attacca solo me come cristiano, ma anche tutta la Cristianità.
        Il perdono non esclude, poi, la giustizia.

        Se no l’Inferno e il Purgatorio cosa ci sarebbero a fare ?
        Me lo dice, reverendo ?
        Se lei ci crede all’Inferno e al Purgatorio, beninteso.

        Anche Gesù, che era il Santo di Dio, quand’era provocato rispondeva per le rime ai farisei.
        E dava loro di quelle legnate !
        Gliele devo ricordare io queste cose ?
        Ma si vede che anche Lui era un oltranzista del cristianesimo.

        Ma almeno una cosa giusta l’ha detta, forse per sbaglio.
        Che si ha a che fare con pagliacci.
        Che però bestemmiano Dio e commettono oscenità.
        Ma non fa niente, vero ?

        Eh, quando il sale diventa scipito … !

    • Carcano 91 says:

      Stai tranquillo Dario Castello, che se hai tirato avanti finora con sì tanta faccia di tolla, dormire d’ora in poi sonni sereni per te sarà un gioco da ragazzi.
      Se poi consideri anche la roba che sicuramente ti fai…

      • Dario says:

        L’unica “roba” di cui mi faccio è l’amore, quello vero, prodotto grazie alla chimica del nostro corpo, qualcosa che a voi che scrivete queste cose è, evidentemente, completamente alieno. Si legge solo presunzione, disprezzo, pregiudizio: questo fa di voi dei non-cattolici, poiché non seguite le parole di colui che chiamate “figlio di Dio”! Siete, involontariamente, molto più blasfemi dei Management del dolore post-operatorio, che semmai hanno criticato un’istituzione, la Chiesa, piuttosto che la fede in quanto tale: ma chiunque, cattolico o no, è in grado di intendere e di volere è capace di trovare almeno 10 motivi per cui la Chiesa è altamente criticabile.

        • Carcano 91 says:

          Dunque mi vorresti far credere che il mirabile condensato di sciocchezze, superficialità e vere e proprie balle che scrivi non è conseguenza dell’assunzione di sostanze psicotrope?
          Peggio mi sento!

  7. Maestro di nodi says:

    Aiuto. Adesso i dententori della verità di tempipuntoit scomunicheranno tutti i romagnoli.
    Così, per star sicuri. Di quesi tempi non si sa mai.

  8. veronica says:

    conosco personalmete luca è non è assolutamente un drogato penso non si sia mai drogato in vita sua perparlare bisogna conoscere i fatti e voi non li conoscete ricordatevi che anche gesù era un rivoluzionario a suoi tempi e sicuramente luca ha letto la bibbia più volte di voi tutti messi insieme…tanto da poterlo definire il libro più violento della storia

    • Carcano 91 says:

      Sì, sì, Veronica, hai ragione te. Come no.
      Tuttavia ti ricordo che “Gesù” è pur sempre un nome proprio di persona, per cui, se proprio non ti va di portare un minimo di rispetto per colui che molti credono essere Dio, almeno abbi la bontà di rispettare le regole elementari della grammatica della lingua italiana. Grazie.

      • Soldato Ryan says:

        Caro Carcano 91, giuste le critiche a Veronica (maiuscola), ma se guardi bene in tempi.it c’è meno grammatica che in un comizio di castelli (legaladrona, minuscolo). In ogni caso, anche luca è un nome di persona (minuscolo, è quello drogatissimo). Certo, Gesù era più famoso, ma il tuo discorso dovrebbe valere per entrambi. Discriminone che non sei altro.

    • Charlie says:

      L’importante non è leggerla, ma capirla.

      E da come si comporta non ha capito una cippa.

      E se è il libro più violento della storia, cosa succede ?

      Ha tratto anche la convinzione che è legittimo scannare il suo prossimo ?

  9. Ann Vanbrenk says:

    Ho vissuto con questa malattia mortale per oltre un anno, mio marito ho scoperto che eravamo entrambi HIV +. Avevamo provare in tutti i modi di vivere la nostra vita, nonostante questa cosa nel nostro corpo fino a quando non ci siamo imbattuti in questo potente erborista che ha ritratto che aveva il cure.At prima eravamo più scettici, ma mio marito ha insistito sul dare una prova e abbiamo ordinato per alcune delle sue erbe e in poche settimane dopo aver seguito le procedure previste dalla presente erborista, siamo andati a fare una prova, come ci ha detto anche noi stati travolti con la felicità quando ho ottenuto il risultato alla clinica. Il tasso di virus nel nostro corpo è caduto e in poche settimane Eravamo totalmente cured.We anche chiesto perché non è venuto al mondo che aveva la cura e ha detto che ha fatto nel 2011, ma è stato respinto dal team di ricerca internazionale. La cosa più importante è per voi di essere curati se volete sapere su questo herbalistr e-mail: herbalcure4u@gmail.com. Dio vi benedica….

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.