Google+

L’uragano Sandy? È tutta colpa del riscaldamento globale

novembre 2, 2012 Redazione

Secondo l’ultimo numero della rivista americana la causa dell’uragano sarebbe il global warming. Ma ci pensano gli scienziati a smascherare la bufala

Bloomberg Businessweek, settimanale americano, ieri ha titolato così la sua rivista: «It’s global warming, stupid». Ogni riferimento all’uragano Sandy, la tempesta tropicale che ha colpito New York e il vicino New Jersey lasciando dietro sé una scia notevole di cadaveri, non è casuale. Anzi. Il giornalista Paul Barret punta il dito proprio contro il progressivo riscaldamento dei mari e della temperatura atmosferica, di chiara matrice antropica. A cui si aggiunge il mancato utilizzo delle energie rinnovabili, garante di sanità fisica e salvezza dalle catastrofi, che nel paese di Obama e Romney si attesta sul 15 per cento dell’intero consumo.

URAGANO UMANO. Che questo problema torni prepotentemente a pochi giorni dalla campagna elettorale, può far pensare. Detto ciò, l’ecologismo ideologico della rivista può ripiegarsi su se stesso. Infatti, non è la prima volta che la metropoli dell’East Cost è stata oggetto di uragani. In un editoriale sul Foglio si scrive infatti che «nel 1938, ad esempio (quando il global warming non c’era ancora) un uragano di categoria 3 colpì la costa del New England facendo 600 morti. Da allora il progresso ha permesso di ridurre le vittime di fronte a eventi simili, ma sono anche aumentate le infrastrutture esposte al danneggiamento». È consigliabile dare una scorsa all’ultimo report dell’Ipcc (gruppo di scienziati dedito allo studio dei cambiamenti climatici): è ancora lontana un’eventuale certezza di relazione tra i cicloni e il riscaldamento antropico.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi