Google+

Lupi indagato per abuso d’ufficio. Ma per il ministero tutte le procedure sono state rispettate

dicembre 18, 2013 Redazione

Il ministro è finito nel registro degli indagati per la nomina del commissario al porto di Cagliari. Ma in una nota emanata a novembre si chiarivano i contorni della vicenda e la trasparenza delle procedure

Maurizio Lupi è indagato dalla procura di Cagliari per abuso d’ufficio. Il ministro dei Trasporti è finito nel registro degli indagati per la nomina del commissario dell’autorità portuale di Cagliari dopo che il Consiglio di Stato aveva dichiarato decaduto il presidente Piergiorgio Massidda. Lupi – che al momento non ha ancora ricevuto alcun avviso di garanzia – pare sia accusato di aver riportato alla guida del porto Massidda, nominandolo commissario, sebbene egli fosse decaduto per mancanza di requisiti. L’indagine è partita dopo l’esposto di Massimo Deiana, docente di diritto della Navigazione e candidato alla guida del porto, che, contro la nomina di Massidda, si era rivolto al Tar e al Consiglio di Stato.

GIA’ CHIESTA NUOVA TERNA. Dal ministero presieduto da Lupi si fa notare che, in realtà, una risposta sulla vicenda è già stata data. Infatti quando il 27 novembre scorso i quotidiani riportano le parole di Deiana che annunciava l’esposto, fu diffusa una nota, «in merito alla nomina a Commissario straordinario dell’Autorità portuale di Cagliari di Piergiorgio Massidda, ex presidente dell’ente dichiarato decaduto in base a una sentenza del Consiglio di Stato», in cui si chiariva che Lupi stava «dando esecuzione al dispositivo della sentenza che chiede di ripetere la procedura per la nomina del presidente dell’Autorità portuale. È già giunta alla Regione Sardegna e agli altri enti coinvolti formale richiesta di una nuova terna entro la quale scegliere il futuro presidente».

IMPUGNAZIONE IN CASSAZIONE. La nota proseguiva specificando che fosse in corso «da parte del ministero oltre che del dottor Massidda, l’impugnazione in Corte di cassazione della sentenza del Consiglio di Stato. Contemporaneamente si chiede al Consiglio di Stato stesso la sospensione degli effetti della sentenza». Il ministero si premurava quindi di «dare continuità alla gestione del porto di Cagliari e di evitare la paralisi delle attività portuali nominando un commissario straordinario, incarico temporaneo (sei mesi) che non rientra nella fattispecie su cui si è pronunciato il Consiglio di Stato. Si è proceduto alla nomina del dottor Massidda dopo la valutazione positiva, giunta anche da Associazioni di categoria come Fedespedi, dalla Regione e da alcune sigle sindacali, del suo operato in termini di sviluppo della portualità e di aumento dei traffici».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download